Live Sicilia

calcio - serie b

Cosmi, Perugia punto di svolta:
“Adesso è necessario ripetersi"


Articolo letto 5.525 volte

Alla vigilia del match contro la Salernitana, il tecnico granata chiede ai suoi una prova di spessore per confermare quanto di buono fatto vedere al "Curi". La zona playoff è a poca distanza.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Il successo di Perugia ha galvanizzato Serse Cosmi e il suo Trapani, che si trova nuovamente a pochi passi dal sogno playoff e non intende lasciarselo sfuggire di nuovo. Per restare sulla scia, però, bisognerà bissare il successo tra le mura amiche, dove i granata ospitano una Salernitana a caccia di punti salvezza: "Il nostro è stato uno straordinario risultato positivo, venuto dopo una prestazione senza sbavature - ha ammesso Cosmi in sala stampa -. Sono stati tre punti di platino, adesso bisogna far tesoro di quello che è stata la partita di Perugia e capire perché abbiamo vinto questa partita. Di conseguenza riproporre quanto fatto contro il Perugia in un contesto diverso con un avversario diverso”. Tanto per cambiare, pur avendo ritrovato Torregrossa (in gol al “Renato Curi” lo scorso lunedì, ndr), in casa Trapani si continua a fare la conta degli assenti: “Ci sono dei problemi di natura fisica per Raffaello, Citro e Torregrossa. C’è da valutare anche che il fatto che ci sarà un turno infrasettimanale. Farò attente valutazioni”.

Proprio Citro sarà uno di quelli da tenere particolarmente sotto osservazione. All’andata fece ammattire la difesa salernitana e, insieme al portiere Nicolas, è stato decisivo per la prima vittoria in trasferta della stagione: "Entrambi si sono dimostrati punti fermi di questa squadra, hanno avuto sia momenti straordinari che di difficoltà. Citro non è stato bene fisicamente nell’ultimo periodo, le scelte a volte sono dettate da piccoli problemi fisici. Adesso sta meglio, ma dobbiamo gestirlo in una certa maniera”. In compenso, in attacco, il Trapani ha trovato un De Cenco già perfettamente integrato: “Era all’esordio in B, mi è piaciuto così come Petkovic e Torregrossa che, appena entrato, ha chiuso la partita".

Con o senza il numero diciotto, l’importante sarà mantenere la concentrazione alta. Troppe volte il Trapani non ha saputo dare continuità ai suoi risultati positivi e Cosmi spera di aver trovato la svolta a Perugia: "Il campionato è strano, le situazioni cambiano facilmente. In casa riusciamo ad esprimerci bene quando siamo nella giornata giusta. In questa settimana il mio compito non sarà di motivare la squadra, ma dovrò distribuire le forze con le scelte giuste. Rispetto all’andata, però, le prossime tre partite arrivano in un momento diverso. Raffaello, ad esempio, esordì un girone fa in B ma adesso è un giocatore diverso. I turni infrasettimanali sono quelli che determinano il campionato, in una settimana puoi ritrovarti con giocatori infortunati che saltano tre partite. È tutto molto complicato”.

Una difficoltà data dal continuo riempirsi dell’infermeria. Persino Torregrossa, che sembrava essersi pienamente ristabilito, ha dovuto fermarsi in settimana: "Torregrossa ha avuto un problema che è venuto fuori dopo la partita contro il Perugia - ammette Cosmi -. Ha giocato anche l’amichevole contro la Primavera, ma ieri aveva un problema muscolare. Stesso discorso per Raffaello che dalla preparazione non si è mai fermato. Bisogna star bene in virtù dello scontro infrasettimanale di martedì, chi non potrà giocare domani non lo potrà fare martedì”. Una solfa da ripetere anche per chi scalpita, come il rientrante Ciaramitaro: “Dopo questi due infortuni, va gestito in una certa maniera. Manca la sua esperienza e la sua qualità in mezzo al campo. Barillà, invece, dopo Pescara dovrebbe tornare in campo”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php