Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, una crisi rinviata
Si decide la prossima settimana


Articolo letto 1.984 volte

Dopo le dimissioni, tra gli altri, del d. g. Manfredi, e del d.s. Argurio, e l’incontro con la proprietà giallorossa avvenuto mercoledì pomeriggio, se le parti si sono ripromesse di rivedersi all’inizio della settimana prossima. Testa al match con la Fidelis Andria.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - La salvezza prima di tutto. La crisi societaria del Messina sembra aver trovato una sua momentanea soluzione, dopo le dimissioni del direttore generale Lello Manfredi, il direttore sportivo Christian Argurio, il responsabile per la sicurezza Giovanni Leone, il responsabile dell'area marketing Luigi Larizza e i responsabili dell'area comunicazione Vittorio Fiumanò e Fabio Formisano. L’incontro con la proprietà giallorossa è stato mercoledì pomeriggio, anche se le parti si sono ripromesse di rivedersi all’inizio della settimana prossima. Troppo importante la gara con la Fidelis Andria, che in caso di successo potrebbe regalare la salvezza virtuale alla compagine allenata da Lello Di Napoli.

Di buono c’è sicuramente il fatto che le parti sono tornate a parlarsi e confrontarsi dopo i silenzi dei giorni scorsi, con il patron Natale Stracuzzi ed il vicepresidente Pietro Gugliotta che hanno ribadito ai sei la stima e la soddisfazione per il lavoro svolto. Dall’ altra parte, c’è chi ha iniziato a proporre qualche progetto per il futuro ma l’ostacolo più grande rimane sempre il rispetto dei ruoli, che poi ha scatenato le dimissioni. Tra qualche giorno a mente più serena si terrà un nuovo vertice, anche se la fuoriuscita in massa dalla società è ancora un ipotesi tutt’altro che remota. Al momento però non si dovrebbe muovere nulla, puntando ad una soluzione ponte con una pacifica e professionale convivenza tra le parti almeno fino alla fine della stagione. Solo allora si potranno tirare le somme.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php