Live Sicilia

basket - serie a2

Saccaggi trascina la Fortitudo
Rieti battuta, ma Piazza è k.o.


Articolo letto 10.058 volte

Ancora una vittoria al PalaMoncada per i ragazzi di coach Ciani, ma al tempo stesso si registra un altro infortunio per il playmaker biancazzurro.

VOTA
5/5
2 voti

PORTO EMPEDOCLE (AGRIGENTO) - La rabbia per l’ennesimo infortunio di Alessandro Piazza passa in secondo piano. La Fortitudo interrompe la striscia negativa a due sconfitte consecutive e, pur dovendo rinunciare nuovamente al suo playmaker titolare proprio nel giorno del rientro, porta a casa due punti fondamentali battendo Rieti 84-72. Ancora una volta Agrigento deve soffrire al PalaMoncada per avere la meglio. La squadra di coach Ciani fatica a far pesare il fattore casalingo, con gli ospiti che in più occasioni sono rimasti in scia, se non addirittura avanti nel punteggio. È servito un Saccaggi da ventidue punti per avere la meglio sulla squadra di coach Nunzi: la guardia, dalla panchina, riesce a prendersi la squadra sulle spalle dopo la mazzata psicologica dell’infortunio di Piazza e trova canestri pesanti nelle fasi cruciali del match. Dall’altro lato, invece, a dir poco immarcabile Pepper: ventotto punti e 7/11 dall'arco, che però non bastano a strappare il successo dalle mani di Agrigento. Una vittoria importante per il morale e per la classifica, che vede la Fortitudo sempre seconda nel girone ovest alle spalle di Scafati.

L’ottimo inizio di Rieti in fase difensiva viene subito vanificato dalle giocate di Martin. L’americano schiaccia per i primi due punti agrigentini della serata dopo due minuti di gioco, poi in contropiede sigla il sorpasso sul 4-3. Contropiede letale ancora con Evangelisti per il 6-3, risultato riportato in parità dalla tripla di Pepper. A preoccupare tutto il PalaMoncada, però, non è tanto il pareggio di Rieti, quanto l’ennesimo infortunio occorso a Piazza. Il playmaker deve abbandonare il campo per un problema alla coscia e la produzione offensiva di Agrigento ne risente: oltre tre minuti senza segnare dal campo, Pepper e Buckles portano i laziali sul +4, poi si sblocca Chiarastella per il 12-14. Un canestro che cambia l’inerzia del match, tant’è che la Fortitudo scappa con sei punti consecutivi di Eatherton, ma uno scatenato Longobardi riavvicina Rieti sul -1 alla prima sirena. Ciani si affida alla panchina per il secondo quarto, venendo ripagato con un parziale 7-0 e un’ottima difesa. Rieti trova la retina solo dopo tre minuti e mezzo, Saccaggi si scatena con otto punti e Agrigento va sul +10. Parente e Pepper si scaldano dall’arco, ma la squadra di Nunzi riesce solo a rosicchiare tre lunghezze, arrivando all’intervallo sotto 37-30.

La rimonta mancata pochi minuti prima si concretizza al rientro in campo. Mortellaro apre le danze, Pepper e Buckles colpiscono dall’arco e Rieti va sul 37-38. Agrigento risponde con Eatherton, finché non trova la via dalla distanza: Evangelisti, Chiarastella e Saccaggi restituiscono il “favore” agli ospiti, Eatherton in penetrazione riporta la Fortitudo sul +7, ma dall’altro lato c’è un Pepper scatenato. Sedici punti nella terza frazione per la stella di Rieti, che raggiunge la parità e a pochi secondi dalla sirena trova anche il sorpasso con Mortellaro in tap-in. Sotto di un punto nell’ultimo quarto, Agrigento trova due bombe fondamentali da Evangelisti e Saccaggi, il livornese arriva a quota venti punti con due liberi fischiati per un tecnico di Feliciangeli e la Fortitudo va sul 69-63. Dai venti di Saccaggi ai quasi trenta di Pepper, che mette l’ennesima tripla per il -3, ma Agrigento stavolta attacca il ferro con i suoi lunghi. De Laurentiis ed Eatherton portano il risultato sul 73-66, Rieti va in bonus e la partita è ad un punto di svolta. Evangelisti dall’arco trova il +10, Saccaggi in contropiede chiude i conti, poi ancora Evangelisti allunga il divario in lunetta fino ad arrivare all’84-72 finale. Agrigento ora può pensare alla prossima, durissima, trasferta in quel di Siena. Poi si vola a Rimini per le Final Eight, quasi impossibile contare sull'apporto di Piazza.

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO-NPC RIETI 84-72 (19-18, 37-30, 59-61)

AGRIGENTO - Martin 10, Evangelisti 17, Chiarastella 7, Piazza, Eatherton 18, Vai 2, De Laurentiis 8, Saccaggi 22, Morciano, Visentin. Allenatore: Ciani.

RIETI - Buckles 9, Mortellaro 16, Benedusi 2, Parente 8, Pepper 28, Hidalgo, Feliciangeli 5, Veccia, Longobardi 4, Ponziani. Allenatore: Nunzi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php