Live Sicilia

serie a, 26^ giornata

Cinque sberle dalla Roma
Ritorno da incubo per Iachini


Articolo letto 19.516 volte

Gara da dimenticare per i rosanero che soccombono alla superiorità della squadra di Spalletti. La sblocca  Dzeko al 29' poi il raddoppio di Keita, la doppietta dell'egiziano Salah e ancora il bosniaco. Rosa a tre punti dalla zona retrocessione.


PALERMO – Una debaclè inaspettata, o forse no. Per il secondo Palermo di Beppe Iachini arriva una pesantissima sconfitta per 5-0 all’Olimpico contro la Roma di Spalletti. Una cinquina quella subita dai giallorossi che non lascia appelli ad una formazione rosanero falcidiata dagli infortuni di Sorrentino, Goldaniga e Lazaar e che ha in settimana ha subito un ulteriore cambio di modulo col ritorno al 3-5-2 tanto caro al tecnico ascolano richiamato dal patron Zamparini per risollevare le sorti dei siciliani. La svolta tanto sperata non è arrivata però contro i capitolini, che ci si aspettava distratti dal caso interno riguardante Francesco Totti, che hanno invece espresso una solidità degna di una grande squadra composta da campioni come Dzeko e Salah, non a caso autori di due doppiette. La classifica del Palermo adesso si aggrava ulteriomente con il Frosinone che accorcia di un altro punto, portandosi a quota 23, e assottigliando la distanza dalla zona retrocessione a sole tre lunghezze. Da domenica prossima con il Bologna ci sarà dunque da trovare subito punti fondamentali esprimendo anche un barlume di gioco.

LE FORMAZIONI Iachini sorprende nelle scelte iniziali inserendo il giovane Pezzella sulla fascia sinistra al posto di Lazaar e confermando Brugman in cabina di regia con Jajalo spostato come interno di centrocampo con Hjliemark. Nella Roma Spalletti, in pieno caos per la vicenda Totti, sceglie il duo d’attacco composto da Dzeko e Salah con il belga Naingollan alle loro spalle. Le intenzioni tattiche del Palermo sono chiare fin dall’inizio con i rosanero che si difendono molto bene inaridendo le idee offensive dei giallorossi tentando le ripartenze in contropiede affidate ai piedi di Franco Vazquez. La Roma fatica a trovare dunque la strada verso la porta di Alastra anche se gli basta mezz’ora per sbloccare il risultato.

FA TUTTO DZEKO. Prima al 26’ il bosniaco sbaglia clamorosamente una conclusione a porta vuota dopo un assist di Maicon, poi porta in vantaggio i giallorossi tre minuti dopo. L’ex Manchester City si riscatta stoppando di petto un pallone che Gonzalez e Andelkovic bucano e scaricando un potente sinistro sotto le gambe di Alastra. Il gol ha l’effetto di disunire le linee dei rosanero che provano a riorganizzarsi sotto la spinta di Iachini che percepisce le difficoltà dei suoi soprattutto dal punto di vista mentale. I padroni di casa gestiscono bene il pallino del gioco permettendosi passaggi orizzontali nel tentativo di stanare gli avversari nella ricerca del raddoppio che per poco non arriva a pochi minuti dalla fine della prima frazione con Miralem Pjanic che coglie il palo direttamente da calcio di punizione. I primi 45’ si chiudono con una sola conclusione da parte del Palermo con Jajalo che non impensierisce Szczesny.

SALAH SHOW Al ritorno in campo il canovaccio per il Palermo non cambia anzi si aggrava pesentemente nel giro di pochi minuti con la Roma che riesce a dilagare. Il raddoppio arriva con Keita che supera Alastra su azione di calcio d’angolo battendo Alastra con un punta di sinistro mentre fra il 60’ e il 62’ l’egiziano Salah mette in scena il suo personale spettacolo. Prima battendo Alastra a conclusione di un’azione in velocità e poi con un tocco da fuoriclasse che supera il baby rosanero da praticamente il fondo dell’area di rigore e s’insacca in rete.

Le emozioni del match, a parte il rientro in campo dopo tredici mesi per Kevin Strootman con l’Olimpico che gli tributa un’ovazione finiscono praticamente qui, con Iachini che richiama Gilardino e Vazquez in panca e inserisce al loro posto Trajkovski e Djurdjevic. Quando la gara sembra destinata a chiudersi sul 4-0 arriva la firma finale di Dzeko che porta il punteggio sul definitivo 5-0. Per il Palermo è notte fonda con la zona retrocessione che si assottiglia ulteriormente a quota tre punti.

IL TABELLINO

Reti: Dzeko 29' 90', Keita 51', 60', 62' Salah.

ROMA: 25 Szczesny; 13 Maicon (Strootman 77'), 44 Manolas, 2 Rudiger, 3 Digne; 24 Florenzi, 20 Keita (cap.), 4 Nainggolan; 11 Salah (Perotti 85'), 15 Pjanic (Iago Falque 72'); 9 Dzeko. A disp: 26 De Sanctis, 5 Castan, 14 Iago Falque, 21 Vainqueur, 22 El Shaarawy, 33 Emerson, 48 Ucan, 87 Zukanovic, 97 Sadiq, 99 Nura. All: Luciano Spalletti.

PALERMO: 53 Alastra; 23 Struna, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 77 Morganella, 10 Hiljemark, 16 Brugman (56' Trajkovski), 28 Jajalo, 97 Pezzella; 20 Vazquez (Maresca 64'), 11 Gilardino (Djurdjevic 72'). A disp: 1 Posavec, 2 Vitiello, 3 Rispoli, 9 Bentivegna, 15 Cionek, 18 Chochev, 21 Quaison, 22 Balogh, 24 Cristante. All: Giuseppe Iachini.

Note Ammoniti: Struna 75'.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php