Live Sicilia

pallanuoto - serie a2

Una giornata quasi perfetta
Perde solo Muri Antichi


Articolo letto 6.936 volte

Weekend con tre vittorie e una sola caduta, quella della formazione etnea contro la Roma Nuoto, per le formazioni siciliane impegnate nel campionato cadetto.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Giornata che sorride quasi a tutte le siciliane, vincono Telimar, Nuoto Catania e 7 Scogli, perdono soltanto i Muri Antichi. Si comincia proprio con i Muri Antichi, che escono sconfitti dalla sfida contro la Roma Nuoto, ma giocano con onore, e mettono in seria difficoltà la squadra leader del girone. Il primo tempo si gioca a ritmi elevatissimi, i romani vanno avanti, ma i catanesi non mollano di un passo e gli stanno alle costole, concedendo solo un gol di vantaggio agli ospiti (3-4). La partita è tiratissima, le squadre regalano pochissimo, ma rischiano anche poco, per paura di prendere un contropiede, segnano un solo gol a testa, portando così il parziale sul 4-5. La difesa catanese è impeccabile, continua a reggere benissimo le offensive della Roma Nuoto, ma l’attacco non riesce a produrre molto, complice ance lo strapotere fisico dei romani, ed anche nel terzo tempo le due squadre non vanno oltre 1-1, che porta il risultato sul 5-6. Arrivati all’ultimo quarto i Muri Antichi non riescono più a difendere bene, complice anche la stanchezza, avendo speso quasi tutte le energie per restare in partita per tutta la durata del match. La Roma Nuoto invece continua ad attaccare e conquista, con grande sofferenza, la vittoria per 7-9, portando a 11 le vittorie consecutive.

Grande vittoria per la 7 Scogli, che batte 9-8 il Salerno con una prestazione impeccabile, a parte qualche brivido all’ultimo tempo. Il primo periodo è molto equilibrato, le due squadre si studiano e non affondano molto, chiudendo con due gol per parte (2-2). Decisivi invece per le sorti del match il secondo e terzo tempo, dove la 7 Scogli ha spinto un po' di più, andando avanti di due gol con due parziali di 2-1, che hanno portato i padroni di casa sopra per 6-4 all’inizio dell’ultimo periodo.I minuti finali sono stati da incubo, il Salerno, preso da una reazione d’orgoglio, ha cominciato a segnare, accorciando le distanze, ma per fortuna della 7 Scogli, gli ospiti si sono svegliati troppo tardi, ed i biancoblu possono così festeggiare per la vittoria. Grazie a questi 3 punti i siracusani guardano al futuro con molta più tranquillità, infatti i play out adesso distano ben 7 punti, e nel frattempo hanno agganciato anche i Muri Antichi, fermati come detto in precedenza dalla Roma Nuoto.

Trionfo pesante anche quello del Telimar, che asfalta la Roma 2007 con un netto 11-6. I palermitani giocano benissimo i primi due tempi, dove dominano incontrastati il match, piazzando prima un 4-1 e dopo un 3-1, che li portano avanti 7-2 al riposo. Negli ultimi due periodi invece si limitano soltanto a gestire il vantaggio, senza però concedere troppo agli avversari, che non sono mai entrati in partita. Il Telimar chiude il terzo e quarto periodo con l’analogo parziale di 2-2, portando così il risultato finale sul 11-6. I palermitani con questa vittoria scavalcano Salerno e Muri Antichi, balzando direttamente in quinta posizione, ad una sola lunghezza dal quarto posto, occupato dal Civitavecchia.

Infine applausi anche per la Nuoto Catania, che nel posticipo si impone per 9-8 contro il Civitavecchia. I catanesi giocano un’ottima gara, sono sempre avanti, sin dal primo tempo, dove bloccano qualsiasi attacco dei romani, ma riescono a realizzare soltanto una rete (1-0). Nel secondo periodo la Nuoto Catania crea tanto, ma concretizza poco, solo 3 gol, per fortuna però gli ospiti non vanno oltre la doppietta, ed il parziale al riposo è di 4-2 per i padroni di casa. Al rientro in vasca il Civitavecchia appare più convinto e riesce a riaprire la partita, portando il risultato sul 7-6, prima di arrivare all’ultimo e decisivo periodo. Nel quarto tempo i romani riescono ad agguantare due volte il pareggio, ma grazie ad un guizzo finale la Nuoto Catania conquista la vittoria (9-8) e sorpassa proprio i romani in classifica, piazzandosi al terzo posto, per la prima volta dall’inizio della stagione.

POL. MURI ANTICHI – ROMA NUOTO 7-9
POL. MURI ANTICHI: Vittoria, Scebba 2, Scuderi, Marchese, Barbaric 2 (un rig), Reina, Scirè, Zappalà, Cassone 1, Indelicato 1, Paratore 1, Muscuso, Mannino. All. Maugeri.
ROMA NUOTO: Washburn, De Michelis Faraglia, Fiorillo 2, Gianni 1, Navarra, Spione, Moroni, Lapenna 1, Obradovic 3, Africano 1, Letizi, Faiella 1. All. Fiorillo
Arbitri: Ercoli e Magnesia
Note - Parziali 3-4, 1-1, 1-1, 2-3. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/4 + un rigore, Roma 4/9. Spettatori 200 circa.

C.C. 7 SCOGLI – CAMPOLONGO HOSPITAL R.N. SALERNO 8-7
CC 7 SCOGLI: Pipicelli, Lisica 2, Dainese 1, Giacoppo, Tagliaferri, Denaro, Bordone, Messina 1, Toldonato 3, Zovko, Cusumano, Cappuccio, Morachioli 1. All. Baio.
RN SALERNO: Noviello, De Luce, Priori, Lobov, Pasca, Pica 4, De Bellis 1, D'Angelo 1, Gallozzi 1, G. Parrilli, Spatuzzo, A. Parrilli. All. Citro
Arbitri: Baretta e Severo
Note - Parziali 2-2, 2-1, 2-1, 2-3. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: 7Scogli 4/8, Salerno 5/5. Spettatori 200 circa.

TE.LI.MAR – ROMA 2007 ARVALIA 11-6
TELIMAR: Serrentino, R. Di Patti, Galioto 2, F. Di Patti, Lo Dico, D'aleo 1, Trebino 1, Geloso, Locascio 5, Calabrese 1, Fabiano, Giliberti 1, Sansone. All. Quartuccio.
ROMA 2007 ARVALIA: Gazzarini, Tafuro 2, Piccinini 1, Tulli, Re, Di Santo, Cardoni, Sacco 1, Sebastiani 1, Spiezio 1, Martella, Morrone. All. Bevilacqua.
Arbitri: Cataldi e Romolini
Note - Parziali 4-1, 3-1, 2-2, 2-2. Nessuno uscito per limite di falli. Espulsi Calabrese (T) e Martella (A) per reciproche scorrettezze nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 3/8, Arvalia 1/12. Spettatori 450 circa.

NUOTO CATANIA – N.C. CIVITAVECCHIA 9-8
NUOTO CATANIA: Pellegrino, Catania, Maiolino, C. Torrisi, Sparacino, Privitera, G. Torrisi 4, Condemi, Kacar 2, Parisi 2, Russo, Massa 1, Spampinato. All. Dato.
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, M. Muneroni, Iula, Chiarelli, Zanetic 2 (un rig), Calcaterra, G. Muneroni, Quaglio, Romiti 2, Castello 1, Checchini 1, A. Muneroni 1, Caponero 1. All. Pagliarini
Arbitri: Gomez e Piccoli
Note - Parziali 1-0, 3-2, 2-3, 3-3. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Catania 6/9 + un rigare fallito (esecuzione irregolare) da Kacar nel secondo tempo, Civitavecchia 4/11 + un rigore. Spettatori 400 circa.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php