Live Sicilia

calcio - lega pro

Catania, Pancaro è risoluto:
"Adesso servono punti pesanti"


Articolo letto 2.192 volte

Alla vigilia della trasferta di Catanzaro, il tecnico etneo parla chiaro alla squadra e lancia un messaggio preciso: bisogna invertire la rotta per allontanarsi dalle posizioni a rischio della classifica.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Calil e Lupoli restano in fortissimo dubbio. Sebbene siano stati regolarmente convocato per la trasferta di Catanzaro, non è detto che siamo della partita. O, perlomeno, che lo saranno sin dall’inizio. La loro assenza costituirebbe una brutta tegola in casa rossoazzurra ma mister Pancaro proverà in tutti i modi a recuperare perlomeno il bomber brasiliano. "Fuori casa è da un po' che non vinciamo - esordisce in sala stampa il tecnico etneo -. Evidentemente abbiamo delle responsabilità e l’obiettivo è quello di tornare a fare quello che facevamo fuori casa perchè adesso ci servono punti pesanti".

Nessuna intenzione di sottrarsi a eventuali responsabilità, Pancaro è chiaro: "Mentre prima trovavamo il gol con grande facilità, ultimamente facciamo fatica a fare gol anche se - onestamente - tante volte abbiamo creato tanto. Dobbiamo trovare quella cattiveria giusta che sottoposta ci è mancata ma anche quel pizzico di fortuna che tante volte ci è mancata e che possono fare “girare” la partita per il verso giusto. La trasferta negata ai tifosi? Pesa negativamente: sia per i tifosi che per lo spettacolo. Così perde il calcio”.

Catanzaro che, in questo 2016 non ha ancora centrato nemmeno una vittoria. Ma guai, comunque, a parlare di partita facile: “Se loro non stanno bene, noi non stiamo meglio. Si diceva che poteva essere una partita favorevole anche contro l’Ischia ma non sarà così nemmeno domani. Dobbiamo pensare a fare punti per salvarci: non dobbiamo pensare a noi, guardare a noi per salvarci il prima possibile. Questa è la prima di dodici finali. La realtà è che abbiamo 24 punti e che dobbiamo salvarci il promo possibile. Sarà una partita importante nella quale sarà importante tenere i nervi saldi e stare attenti i particolari che finiscono col decretare il risultato finale della partita”.

Una ultima considerazione il mister rossoazzurro la lascia, poi, al confronto con i suo i ragazzi: “Il rapporto con la mia squadra è diretto e onesto e quando c’è qualcosa che non va non ci giro troppo attorno: ma questo è un gruppo che, a parte qualche episodio, ha sempre dato tutto quello che aveva da dare”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php