Live Sicilia

basket femminile

Il Verga torna a sorridere
Salerno surclassata 83-33


Articolo letto 1.191 volte

Le ragazze di coach Torriero distanziano di cinquanta punti le malcapitate avversarie e si rilanciano dopo la sconfitta di Ferrara.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - La Maddalena Vision torna alla vittoria, superando l'ostacolo Salerno per 83-33 in una partita mai in discussione sin dai primi minuti di gioco. Le palermitane iniziano con un parziale di 9-0 iniziato da Costanza Verona e concluso dalla tripla di Riccardi. La Maddalena Vision è in giornata e fa valere la superiorità sia in difesa che in attacco, portando presto il vantaggio sulla doppia cifra: già nel primo periodo tanti cambi e dalla panchina si distingue Tennenini con una bomba e bel un canestro da due. Agevole vantaggio per le palermitane dopo 10', col tabellone che dice 27-9.

La squadra di coach Torriero allunga anche sul +20 (32-12) in apertura di secondo quarto. La Maddalena Vision perde qualche pallone di troppo in attacco ma controlla agevolmente il match chiudendo le maglie in difesa. Da tre Giulia Manzotti è letale e firma un quarto da undici punti con tre conclusioni dalla distanza. Da segnalare in questa fase di gioco anche l'esordio per Stefania Cerasola, ai primi minuti in A2, mentre Palermo aumenta ancora considerevolmente il vantaggio: al riposo parziale di 50-22. Terzo periodo d'amministrazione per la Maddalena Vision che mantiene un saldo comando della partita. Tiri e responsabilità vengono divise equamente dalla squadra e lo staff tecnico può iniziare a gestire i minuti delle giocatrici a referto, dando più spazio alle meno utilizzate e facendo riposare allo stesso tempo chi ne ha più bisogno. Di certo Salerno dall'altra parte aiuta: le campane, assai rimaneggiate per la trasferta palermitana, mettono a segno un solo punto nel terzo quarto (Fabbricini dalla lunetta) e faticano a prendere tiri non contestati contro la proverbiale difesa della Maddalena Vision: 64-23 dopo tre quarti.

Nell'ultimo periodo la Maddalena Vision continua la sua gestione controllata del match e non ci sono colpi di scena: quintetto giovane per la squadra che coglie l'occasione per dare ulteriori minuti alle atlete meno impiegate. Tennenini, Ferrara e Cerasola rispondono con una presentazione volenterosa: l'esordiente va vicina anche ai primi punti, che avrebbero fatto esplodere il PalaMangano, e chiude con tre rimbalzi in 15' di gioco. Finisce 83-33: per la Maddalena Vision da segnalare un'altra prestazione da scheggia impazzita di Costanza Verona, 16 punti, 8 rimbalzi e 4 assist; Manzotti chiude a 15 con 3/5 da tre e 3 assist; partita solida anche per Riccardi che mette assieme 9 punti, 6 rimbalzi e ben 3 stoppate, un muro nel pitturato. Le palermitane tornano al successo, per la gioia del colorito pubblico del PalaMangano: una vittoria dal gusto particolare, nel giorno del compleanno di Simona Chines, dirigente, coach e factotum della società. I festeggiamenti in spogliatoio, a fine match, sono anche per lei, oltre che per due punti che danno sempre più solidità al quarto posto solitario in classifica.

Maddalena Vision Palermo-Carpedil Salerno 83-33

Maddalena Vision Palermo – C. Verona 16 (0/1, 8/11, 0/2), Ferretti 6 (4/4, 1/4, 0/1), Manzotti 15 (3/5, 3/5), Riccardi 9 (3/5, 1/2), Bungaite 8 (2/2, 3/5); Aleo 8 (1/2, 2/4), Ermito 6 (3/6), M. Verona 10 (2/2, 4/6), Ferrara, Tennenini 5 (1/1, 1/1), Cerasola (0/2). All. Torriero.

(T2: 27/47, T3: 7/15, Rimbalzi: 56, Recuperi: 9, Perse: 18, Assist: 21, Valutazione: 126)

Carpedil Salerno - Assentato 5 (1/2, 2/9, 0/1), Dentamaro 8 (1/2, 2/13, 1/2), Pastena (0/4), Fabbricini 8 (2/5, 3/8), De Mitri 5 (1/4, 1/2); Sapienza 6 (3/7, 0/1), Magro, Diuof 1 (1/2, 0/1, 0/5), Caputo. All. Gibboni, Vice: Braida.

(T2: 11/50, T3: 2/7, Rimbalzi: 21, Recuperi: 16, Perse: 11, Assist: 3, Valutazione: 8)

Arbitri – Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Sara Sciliberto di Messina.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php