Live Sicilia

pallanuoto - serie a2

Acuti di Telimar e Nuoto Catania
Cadono 7 Scogli e Muri Antichi


Articolo letto 8.187 volte

La decima giornata vede i palermitani espugnare Civitavecchia e gli etnei vincere a Bologna. L'altra compagine etnea cede il passo alla Promogest, gli aretusei perdono a Roma.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Cala il sipario anche su questa decima giornata del girone sud di A2, trionfano Telimar e Nuoto Catania, mentre sprofondano 7 Scogli e Muri Antichi. La Nuoto Catania asfalta l’Aqavion, vincendo fuori casa per 5-11. Gli etnei conquistano la seconda vittoria consecutiva e mostrano un’ottima condizione fisica, vincendo e convincendo con una prestazione impeccabile. I rossoblu entrano subito nel vivo del match, segnano prima una tripletta e poi una doppietta,lasciando inviolata la porta di Pellegrino fino al termine del secondo tempo (0-5). La Nuoto Catania, galvanizzata dal risultato, continua a spingere ed a segnare, ne fa 4 al terzo quarto, ma stavolta i padroni di casa riescono a penetrare la difesa catanese ed a siglare due gol (2-9). Gli etnei, con la vittoria ormai acquisita, si tranquillizzano ed allentano un la tensione, lasciando più di spazio all’Aqavion, che riesce a rendere il risultato finale un po' meno imbarazzante con una tripletta, portandolo sul 5-11 finale. Con questi tre punti la Nuoto Catania sorpassa i cugini dei Muri Antichi, sconfitti oggi, e si piazzano al quinto posto, ad una sola lunghezza dal Salerno e dunque dai play off.

Formidabile l’impresa dei ragazzi del Telimar, che vincono 7-9 fuori casa contro il Civitavecchia, secondo in classifica prima della sconfitta di oggi. I palermitani, fiduciosi dopo la bella vittoria di sabato scorso, giocano da subito con grande grinta, chiudendo sul 2 pari il primo tempo. Il secondo periodo è quello decisivo, infatti il Telimar sigla una doppietta e riesce, con una difesa da 10 e lode, a non subire gol, portandosi così avanti 2-4 al riposo. Il Civitavecchia prova in tutti i modi a recuperare l’incontro, ma i siciliani, che dopo aver ottenuto il vantaggio credono nella vittoria, riescono ad eludere gli attacchi dei padroni di casa, rispondendo colpo su colpo alle reti dei romani, prima con un 3-3 nel terzo periodo ed infine con un 2-2 nell’ultimo quarto. Grazie a questa vittoria il Telimar scavalca la 7 Scogli, andando al settimo posto, a soli tre punti dalla zona play off.

Brutta sconfitta da parte dei Muri Antichi, che vengono fermati per 8-7 dalla Promogest, ultima in classifica. I catanesi non sono riusciti ad essere incisivi come la settimana scorsa, sprecando così una grandissima opportunità per superare il Salerno. I Muri Antichi partono bene, infatti chiudono il primo tempo avanti 1-3, ma forse per via di un calo di tensione, si fanno subito recuperare, nel secondo quarto, dai padroni di casa, che in questo modo riequilibrano il match prima della pausa (6-6). I catanesi hanno una buona reazione e si portano nuovamente avanti nel terzo tempo, quando però la vittoria sembrava vicina, la Promogest, spinta dalla fame di punti, spegne i sogni dei siciliani con una tripletta finale (9-8).

Sconfitta anche la 7 Scogli, battuta pesantemente dalla Roma Nuoto per 13-4. I romani si confermano leader assoluti di questo girone e fanno fuori un’altra vittima, stavolta a pagare sono stati i siracusani. Gli aretusei non hanno potuto fare nulla contro lo strapotere fisico degli avversari, che per tutta la durata dell’incontro, non hanno mai dato modo ai siciliani di poter replicare. Nel primo tempo i biancoblu limitano i danni, incassando soltanto due reti, ma rimanendo a secco in attacco. Gli aretusei riescono a sbloccarsi nel secondo periodo, ma i romani segnano addirittura 5 gol, fissando il parziale sul 7-1. Arrivati alla ripresa i padroni di casa, con il risultato in cassaforte, si limitano a gestire il match, concedendo spazio allo spettacolo, e mantenendo inalterato il distacco di 6 reti (9-3). L’ultimo tempo non regala grandi sorprese, la 7 Scogli, ormai stremata, non riesce più ad attaccare, e la Roma Nuoto affonda ancora di più il colpo, realizzando altre 4 reti (13-4). Risultato pesante ma gli aretusei non devono farsi abbattere, stanno disputando un buon campionato e adesso avranno modo di rifarsi in casa contro il Salerno.

DEL BO AQAVION – NUOTO CATANIA 5-11
DEL BO AQAVION: Cappuccio, Criscuolo, Renzuto 1 (rig), C. Caccavale, Occhiello, Calì, Riccitiello 1, Mauro 1, G. Caccavale, Scalzone, Centanni 2, Tufano, Forino. All. Iacovelli
NUOTO CATANIA: Pellegrino, Catania, Maiolino, C. Torrisi, Sparacino 1, Privitera, G. Torrisi 6 (due rig), Condemi, Kacar 1 (rig), Parisi 3, Russo, Massa, Spampinato. All. Dato.
Arbitri: Ibba e Scappini
Note. parziali 0-3, 0-2, 2-4, 3-2. Usciti per limite di falli Scalzone (A) nel terzo tempo, Maiolino e Condemi (C) nel quarto tempo. Espulso C. Caccavale per brutalità nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Aqavion 2/13 + 3 rigori di cui due falliti rispettivamente da Occhiello (parato) nel primo tempo e da Riccitiello (parato) nel terzo tempo, Catania 2/7 + quattro rigori di cui uno fallito (parato) da Kacar nel terzo tempo. Spettatori 100 circa.

PROMOGEST – POL. MURI ANTICHI 8-7
PROMOGEST: Bartolucci, Maresca, Guidi, Rinaldi 2, Curgiolu, Fois, Pagliara 1, Vuleta 1, Namar 2, Calli 1, Gaffuri, Baldinelli 1, Deidda. All. Pettinau.
POL. MURI ANTICHI: Vittoria, Scebba 2, Scuderi 1, Marchese, Barbaric, Reina 1, Scirè 1, Zappalà, Cassone, Indelicato, Paratore 1, Muscuso 1, Caltabiano. All. Maugeri.
Arbitri: Boccia e Luciani
Note. parziali 1-3, 3-1, 1-2, 3-1. Usciti per limite di falli Calli (P) e Barbaric (MA) nel quarto tempo. Espulso Gaffuri (P) per proteste nel primo tempo. Superiorità numeriche: Promogest 4/10, Muri Antichi 2/9. Spettatori 150 circa.

N.C. CIVITAVECCHIA – TE.LI.MAR 7-9
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, M. Muneroni, Iula 1, Chiarelli 1, Zanetic, Calcaterra 1, G. Muneroni 1 (rig), Quaglio, Romiti 2, Castello 1, Checchini, A. Muneroni, G. Pagliarini. All. Pagliarini
TELIMAR: Serrentino, R. Di Patti, Galioto, F. Di Patti 2, Lo Dico, D'aleo 1, Trebino, Geloso, Locascio 4, Calabrese, Fabiano 2, Giliberti, Sansone. All. Quartuccio.
Arbitri: Brasiliano e De Girolamo
Note. parziali 2-2, 0-2, 3-3, 2-2. Usciti per limite di falli Galioto e Fabiano (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 5/8 + un rigore, Telimar 6/9. Spettatori 2000 circa.

ROMA NUOTO – C.C. 7 SCOGLI 13-4
ROMA NUOTO: Washburn, De Michelis Faraglia, Fiorillo 1, Gianni 1, Navarra 1, Spione 1, Moroni 2 (un rig), Lapenna 2, Obradovic 4, Africano, Letizi, Faiella 1. All. Fiorillo
CC 7 SCOGLI: Pipicelli, Lisica, Dainese 1, Giacoppo, Tagliaferri 1, Bordone, Messina 1, Toldonato, Zovko, Cusumano 1, Morachioli. All. Baio.
Arbitri: Minelli e Piccoli
Note. parziali 2-0, 5-1, 2-2, 4-1. Usciti per limite di falli Navarra (R) e Tagliaferri (7S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 3/6 + un rigore, 7Scogli 3/13. Spettatori 200 circa.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php