Live Sicilia

pallanuoto - serie a1

Messina, riparte il campionato
Despar impegnata a Prato


Articolo letto 1.233 volte

Dopo l'esperienza in Eurolega, che si è chiusa con due brucianti sconfitte, la compagine di coach Mirarchi torna in vasca contro le toscane, che un anno fa bagnarono l'esordio della guida tecnica delle peloritane.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Dopo la parentesi europea che ha lasciato qualche rimpianto, misto, comunque, alla soddisfazione di aver partecipato ad una grande competizione, la Waterpolo Despar Messina è pronta per i prossimi due impegni di campionato, quello di domani contro il Prato e il prossimo, casalingo, con l’Imperia del 20 febbraio. Subito dopo il torneo osserverà una nuova, lunghissima, pausa per gli impegni della nazionale italiana, ancora a caccia della qualificazione alle Olimpiadi di Rio, e riprenderà solo ad aprile.

Il girone di ritorno si apre con la trasferta in Toscana contro un Prato che punta ad entrare nei primi sei posti e battuto nella partita d’andata non senza qualche sofferenza. Si gioca a Firenze, ore 15.00 arbitri Rotondano e Ruscica. Rispetto all’ultima gara pareggiata a Bogliasco, la Waterpolo Despar Messina potrà contare anche sulla brasiliana Marina Zablith che, per l’occasione, ritroverà la connazionale Canetti, tesserata dalla società toscana. L’obiettivo delle peloritane è quello di mantenere il passo della capolista Padova e arrivare nelle migliori condizioni psico-fisiche alla final six scudetto di maggio. Undici le atlete convocate per la trasferta toscana.

Così il tecnico della Waterpolo Despar Messina, Maurizio Mirarchi che nella scorsa stagione fece il suo esordio sulla panchina peloritana proprio contro il Prato: “Affrontiamo una squadra che, come valore, dovrebbe occupare una posizione di classifica migliore rispetto all’attuale. Gara, quindi, non semplice che speriamo di approcciare nel modo giusto. Fondamentalmente la nostra stagione è, adesso, racchiusa, in due mesi e siamo consapevoli che non possiamo più sbagliare nulla. Ma, lavorando con continuità, possiamo toglierci delle soddisfazioni”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php