Live Sicilia

serie b

Entella-Trapani, sfida playoff
Cosmi: "Prima la salvezza"


Articolo letto 6.818 volte

Il tecnico granata focalizza l'attenzione sulla trasferta in Liguria. Una sfida che può valere l'approdo nella griglia promozione, ma prima testa alla salvezza.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Una trasferta importante per capire cosa vuol fare il Trapani da grande. Lo sa bene Serse Cosmi, che dopo il pareggio casalingo contro il Como vuole recuperare il terreno perduto per riavvicinarsi all’ottavo posto: “Dopo il pareggio col Como è necessario far risultato in trasferta. Sapendo ovviamente il valore dell’Entella, una squadra che ci precede in classifica, e consapevoli del fatto che dopo la nostra vittoria nel girone d’andata siano stati capaci di inanellare una serie di risultati utili. Non potremo fare riferimento a quella partita, ovviamente”. Per i granata continuano ancora i problemi legati agli infortuni, con Barillà costretto ai box: “Se manca qualcuno non possiamo entrare nella disperazione - prosegue Cosmi - inoltre abbiamo preso alternative attendibili come Camigliano e Nizzetto”.

Dall’infermeria, però, arrivano anche buone notizie in attacco. Cosmi può infatti tornare a fare affidamento su Torregrossa, nella speranza che non ci siano ulteriori ricadute: “Abbiamo recuperato Torregrossa, è convocato. Non possiamo comunque stare lì a recriminare”. Il riferimento è ancora una volta all’ultimo infortunio occorso a Barillà: “Nino è stato sin dalla parte conclusiva dello scorso anno uno dei giocatori più determinanti. Quest’anno ha avuto dei problemi fisici, ma se dovesse tornare negli ultimi mesi quello della stagione passata mi basterebbe. Speriamo di riaverlo già la prossima settimana, così come Ciaramitaro, che anche in panchina ha il suo peso”.

Senza pensare agli infortunati, dunque, ci si prepara alla partenza per Chiavari. Una sfida dura, quella che attende i granata, contro una squadra che resta ai margini della zona playoff a dispetto dei pronostici estivi: “Una squadra pragmatica, subiscono poco e sanno concretizzare. Sono omogenei, questa è la loro principale qualità. Noi dobbiamo capire che non sarà semplice”. E a guardare le rispettive posizioni in classifica, Entella-Trapani rischia di essere un inedito scontro playoff: “Non conosco le ambizioni delle altre squadre e non posso giudicare. Noi siamo costretti a fare punti per tirarci fuori da una zona poco chiara della classifica e avvicinarci ancor di più alla salvezza, questo è il nostro obiettivo. Arrivare il prima possibile ai cinquanta punti, anche se penso che ne bastino quarantotto”.

Traguardo ampiamente alla portata del Trapani, soprattutto grazie ai rinforzi arrivati a gennaio. Giocatori che, assicura Cosmi, hanno già dimostrato di essersi ambientati: “Nizzetto è un caso a parte, conosceva tanto della città e di diversi compagni. Anche gli altri tre, comunque, sin da subito hanno mostrato le loro qualità. Capisco che ci sia il desiderio di vederli subito in campo, ma bisogna aspettare. Come quando si compra una macchina nuova”. E per chi crede che gli ultimi innesti abbiano ribaltato il risultato lo scorso lunedì, Cosmi ha pronta la spiegazione: “Pensate se contro il Como avessi schierato tutti i nuovi e fossimo andati sotto 2-0. Sarebbe stata una mazzata. E allo stesso modo non sono convinto che siano stati i subentrati a stravolgere la nostra partita. Loro erano stanchi e noi ci siamo riversati nella loro metà campo”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php