Live Sicilia

calcio - serie a

Si pensa già al dopo Gerolin
Baccin candidato numero uno


Articolo letto 3.449 volte

Il colloquio in sede per ufficializzare l’insediamento di Bosi alla guida del Palermo ha avuto un altro protagonista. Il summit è stato infatti condotto dal responsabile dell’area tecnica del settore giovanile, candidato a sostituire il d.s. in scadenza di contratto. Un déjà-vu di quanto accaduto un anno fa, dopo la rottura con Ceravolo.

VOTA
0/5
0 voti

baccin, baccin palermo, calcio, dario baccin, gerolin, gerolin palermo, manuel gerolin, palermo, palermo calcio, serie a, Calcio, Palermo, Serie A
PALERMO - I contratti in scadenza, a mercato chiuso, sono diventati il punto principale del mercato del Palermo. Ma se per Stefano Sorrentino si sta cercando in tutti i modi di raggiungere un accordo, c’è un altro accordo in procinto di terminare che sta passando in sordina. Si tratta del direttore sportivo Manuel Gerolin, che da giugno non sarà più un tesserato del Palermo e che ormai sembra essere sempre più lontano dalla Sicilia. Salvo dietrofront dalla società, non dovrebbe infatti arrivare un rinnovo per l’ex dirigente di Siena e Udinese, avviato dunque a trascorrere gli ultimi mesi nel club di viale del Fante.

Un’assenza notata già nella giornata di ieri, quando i colloqui con Tedesco e Bosi sono stati effettuati dall’attuale responsabile dell’area tecnica del settore giovanile. È stato infatti Dario Baccin ad incontrarsi con i due nuovi tecnici della prima squadra, ovviamente chiamato in causa anche come dirigente della Primavera, dato che dovrà gestire anche il passaggio dei baby rosa da Bosi a Francesco Libro, suo vice. Ciò però non toglie che Baccin possa essere una soluzione interna per ovviare al vuoto dirigenziale nel ruolo di direttore sportivo, con una sua promozione dai giovani alla prima squadra.

Non sarebbe la prima volta per lui: già lo scorso anno, al termine della travagliata avventura di Franco Ceravolo, il testimone passò proprio al dirigente portato a Palermo da Giorgio Perinetti, anche su consiglio dell’ex dirigente rosanero. Una scelta che si è rivelata azzeccata, con Baccin che ha condotto in prima persona le trattative per il rinnovo di Franco Vazquez, andato a buon fine. Uno dei punti principali del suo breve interregno in prima squadra, periodo in cui il Palermo ha anche evitato la beffa di perdere Munoz a parametro zero, cedendolo nel mercato di gennaio alla Sampdoria. Chissà che non possa esserci già a breve un Baccin-bis, come d’altronde il summit di ieri in sede potrebbe lasciare intuire. Intanto, per un dopo Gerolin ormai alle porte, il nome forte resta il suo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php