Live Sicilia

serie a

Zamparini sogna Ventura:
“Toro, vedi che lo riprendo”


Articolo letto 2.091 volte

Poco prima di apprendere dell'addio di Schelotto, Zamparini strizzava l'occhio all'attuale tecnico granata: “Se Cairo lo esonerasse, lo prenderei domattina”. Passi avanti anche per il mercato estivo: “Due-tre squadre su Vazquez, Sorrentino resta altre due stagioni”.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - La settimana di Palermo-Torino porta alla sfida tra due “scontente” di questo campionato. Aspettative estive disattese e malumori nei rispettivi ambienti, per una classifica che tranquilla di certo non è e per un gioco che latita sia dalla sponda rosanero, sia da quella granata. Problemi tecnici che Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, non vuole ingigantire, e dalle colonne di Tuttosport dà anche un consiglio al “collega” Urbano Cairo: “Domenica contro il Toro non rischia Ventura, credo. Io lo esonerai (a Venezia, ndr), ma commisi un errore. In tutta onestà, considero Ventura uno dei migliori allenatori che ho avuto io. Ci stimiamo molto, io stimo lui e lui stima me. Se Cairo lo esonerasse, sbaglierebbe. E se per assurdo lo cacciasse per davvero, io uno come Ventura lo prenderei subito. Domattina. Immediatamente”. Una battuta, quella del patron rosanero, per sottolineare ulteriormente la sua stima nei confronti del tecnico granata.

Chi potrebbe arrivare e chi andare via a suon di plusvalenze, una delle quali è già in programma. Franco Vazquez sarà l’ennesimo gioiello di casa Zamparini da ipervalutare in sede di mercato, ma il presidente del Palermo nega di aver già fissato il prezzo per il cartellino del fantasista italo-argentino: "Lo farò tra 45 giorni. Ci sono diverse squadre che lo vogliono di sicuro. Due o tre. Nessun favorito, neanche la Juve. Marotta ha già fatto un affare pazzesco con Dybala. Ma spero di trovare un socio, così non lo vendo, Vazquez. Ho avviato ricerche, in Oriente e negli Usa, per trovare partner per il Palermo, una squadra sana, con i bilanci a posto. Ma poi c’è il solito problema, il sistema Italia spaventa gli investitori stranieri”.

E il mercato del Palermo resta vivo anche sul fronte rinnovi. Stefano Sorrentino e il club di viale del Fante sono ancora ad un punto fermo per il nuovo contratto, con quello attuale in scadenza a giugno. Il capitano potrebbe già accordarsi con altre squadre per la prossima stagione, ma Zamparini è certo di poterlo tenere nel capoluogo siciliano: “L’agente di Sorrentino mi ha detto che lo stipendio che ho offerto io al ragazzo per il rinnovo è superiore a tutte le proposte che ha ricevuto da altre squadre. E’ superiore anche allo stipendio di Padelli nel Torino. Io ho già deciso: per me sarà il portiere del Palermo per altre due stagioni. È lui che deve sciogliere le riserve. Sta aspettando solo di avere la certezza che la squadra resterà in A. E poi firmerà. Il problema non è 20 mila euro in più o in meno”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php