Live Sicilia

serie d

Il Siracusa stende la Palmese
Noto e Scordia: k.o. interni


Articolo letto 23.245 volte

Nel turno infrasettimanale del gruppo I gli aretusei agganciano la Frattese al secondo posto, mentre il Due Torri rinasce contro la Leonfortese. Pesanti sconfitte per il Noto, lo Scordia ed il Marsala.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si è appena concluso il turno infrasettimanale valido per la 26ª giornata del gruppo I di Serie D. Buone le risposte giunte dal Siracusa, che in trasferta ha battuto col risultato di 2-1 la Palmese, e soprattutto dal Due Torri che porta a casa il derby siciliano con la Leonfortese. Ci si aspettava di più dal Marsala e certamente dal Noto che invece escono dal campo sconfitti rispettivamente contro Agropoli e Vigor Lamezia. Battuta d’arresto, l’ennesima, anche per lo Scordia.

Vittoria importante e con giallo quella del Siracusa nella trasferta calabrese di Palmi. Gli azzurri ottengono meritatamente i 3 punti grazie al rigore trasformato da Catania e a Savanarola che risponde con un goal decisivo al pugno in faccia incassato da parte di una persona presente allo stadio. Un comportamento vergognoso che ha scatenato polemiche e ha scaldato ancora di più gli animi in campo, ma gli uomini di mister Sottil sono riusciti, malgrado la Palmese sia riuscita nella ripresa ad accorciare le distanze, a resistere e a portare a casa il successo che vale il secondo posto in classifica, visto il contemporaneo pareggio tra Gragnano e Frattese.

Torna al successo anche il Due Torri che batte 2-0 la Leonfortese e prova a uscire dalla crisi. Una vittoria che mancava addirittura dal 29 novembre scorso contro lo Scordia e che può dare nuova linfa alla formazione di Venuto. Ne escono ridimensionati, invece, i biancoverdi, i quali dopo il deludente pareggio di domenica contro la Gelbison incassano una netta sconfitta. Unico alibi per i leoni di Leonforte l’assenza in contemporanea di Mirto, Calabrese e Russo, oltre a quella di Raimondi che doveva scontare un altro turno di squalifica, ma gli ennesi sembrano avere esaurito momentaneamente le energie dopo il filotto di 7 risultati utili consecutivi collezionati nel mese scorso.

Cade a sorpresa il Noto che al “Palatucci” si fa sorprendere dall’ultima della classe, la Vigor Lamezia. I granata subiscono una sconfitta pesante, oltre che inaspettata, a opera della formazione calabrese in evidenti difficoltà tecniche oltre che economiche. Partita subito in salita per i padroni di casa, spiazzati dal goal lampo della Vigor, ma riportata subito in equilibrio da Cozza all’11’. Il Noto avrebbe anche la possibilità di portarsi in vantaggio all’ora di gioco, ma Ficarrotta fallisce clamorosamente il rigore concessogli e sul finale Castellano beffa i granata con la rete che vale la vittoria ed il sorpasso sullo Scordia.

Proprio i rossazzurri finiscono ancora una volta k.o. al “Binanti” contro la Vibonese. Partita molto nervosa caratterizzata da ben tre espulsioni arrivate nel primo tempo. Il direttore di gara ha estratto il primo cartellino rosso ad indirizzo dell’estremo difensore dello Scordia Vizzì, reo di avere atterrato in area l’attaccante della Vibonese; ne sono scaturite le veementi proteste che hanno portato l’arbitro a cacciare dal campo anche entrambi i capitani delle squadre Zumbo e Da Dalt. Sul dischetto del rigore poi Crucitti si è fatto ipnotizzare da Pandolfo, appena entrato, ma è lo stesso attaccante che a tempo scaduto porta in delirio i tifosi ospiti con la rete che vale i 3 punti. Lo Scordia, che non riesce a venire fuori da una situazione che si fa via via sempre più complessa, adesso si staziona in ultima posizione, scavalcato anche dalla Vigor Lamezia.

Pesante sconfitta, infine, anche per il Marsala nello scontro diretto di Agropoli. Fatale per i ragazzi di mister Pergolizzi il rigore trasformato da Manfrellotti al 38’ del primo tempo al quale i lilibetani non sono riusciti a reagire, complice l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Maltese. Il Marsala, dunque, viene staccato dai salernitani e rimangono impantanati nella zona calda della classifica a quota 28 punti.

Questo il programma completo della 26ª giornata:

Agropoli – Marsala 1-0

Aversa – Roccella 1-0

Gragnano – Frattese 2-2

Scordia – Vibonese 0-1

Due Torri – Leonfortese 2-0

Gelbison – Cavese 1-2

Noto – Vigor Lamezia 1-2

Palmese – Siracusa 1-2

Reggio Calabria – Rende 2-1

Riposa: Polisportiva Sarnese

Classifica: Cavese 52, Frattese 48, Siracusa 48, Reggio Calabria 39, Aversa 37, Leonfortese 34, Sarnese 34, Vibonese 34, Due Torri 34, Agropoli 31, Noto 31, Gragnano 30, Palmese 29, Marsala 28, Roccella 26, Rende 24, Gelbison 23, Vigor Lamezia 18, Scordia 17.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php