Live Sicilia

calcio - lega pro

Akragas, assalto alla coppa
Ma c'è da battere il Foggia


Articolo letto 12.920 volte

All'Esseneto si gioca la gara valida per i quarti di finale della coppa Italia di categoria. Arriva la formazione che guida il girone C, guidata da mister De Zerbi: Rigoli pensa al turnover in vista del campionato, ma si sogna comunque l'impresa.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - Non poteva esserci ostacolo peggiore nel cammino di Coppa Italia per l’Akragas di Pino Rigoli, che dovrà affrontare quel Foggia che domenica ha conquistato il primato nella classifica del girone C di LegaPro. L’impegno proibitivo non spaventa il mister autore di tre successi su tre partite in campionato che hanno risollevato non poco le speranze di salvezza della squadra agrigentina, trasformata dopo la panchina di Legrottaglie. La priorità del nuovo allenatore rimane comunque la salvezza, e Rigoli non lo nasconde. "Affrontiamo una squadra forte in ogni reparto, che ha giocatori di qualità sia tra le prime che tra le seconde linee. Siamo consapevoli che ogni competizione deve essere onorata, ma in questo momento della stagione la nostra priorità è quello della salvezza, dobbiamo quindi preparaci alla partita con la consapevolezza di dare una valore alla Coppa Italia, fermo restando che l’obiettivo primario dell’Akragas rimane la permanenza in LegaPro".

A parte quindi lo scontato turnover, il tecnico dovrà fare i conti anche con i numerosi infortuni in difesa, dove mancheranno Thiago Cazè Da Silva e Ciro Capuano: "In difesa ci sono siamo in emergenza, valuterò dopo l’allenamento di oggi chi mandare in campo". La salvezza è quindi l’obiettivo principale per un mister che non vuole distrazioni dopo le tre vittorie consecutive su cui però pesa, non poco, la penalizzazione inflitta dalla Lega di tre punti da scontare in questo campionato. "Nonostante le vittorie – spiega Rigoli - non abbiamo ancora fatto nulla, siamo ancora nella parte destra della classifica. Però voglio fare i complimenti a questi ragazzi, dei professionisti che hanno dato tutto per la maglia".

In ultimo, Rigoli fa un appello ai tifosi agrigentini per far sì che domenica lo stadio sia pieno a supporto del Gigante: "Spero che il popolo akragantino domenica ci dia una dimostrazione di affetto, abbiamo bisogno di loro. Quella contro l’Ischia sarà una sfida difficilissima, per questo chiedo il massimo sostegno dei tifosi, non solo ora ma per tutte le partite in casa: il loro apporto sarà essenziale". Per il mister ci sono anche delle buone notizie per il prosieguo della stagione: Aveni farà parte dei convocati per la sfida di Coppa Italia contro il Foggia, mentre Scrugli sta migliorando, facendo passi da gigante. Inoltre un difensore croato è in prova con i biancazzurri per sopperire alle numerose mancanze nel reparto.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php