Live Sicilia

calcio - serie d

Siracusa, lo Scordia nel mirino
Due Torri, la scossa a Roccella


Articolo letto 20.862 volte

Il programma della venticinquesima giornata del girone I, con il solito focus sulle sei formazioni siciliane impegnate nel weekend. Gli aretusei giocano l'unico derby di giornata e devono approfittare del turno di riposo della Frattese.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si avvicina il weekend che porta con sé un nuovo appuntamento con il campionato di Serie D. Nel programma della 25ª giornata delle squadre siciliane impegnate nel girone I ci sarà il derby tra il Siracusa e lo Scordia, il Due Torri nella trasferta di Roccella Ionica, il Marsala che ospiterà la Palmese, il Noto che farà visita alla Cavese ed infine la Leonfortese che cercherà la vittoria contro la Gelbison.

Nella giornata di riposo della capolista Frattese, il Siracusa ha assolutamente bisogno di conquistare i 3 punti e per farlo dovrà battere i rossoazzurri dello Scordia al “De Simone”. Dopo la frenata di Gragnano, dove gli azzurri si sono dovuti accontentare del pareggio per 1-1, per gli uomini di Sottil il prossimo derby diventa di fondamentale importanza per avvicinare i nerostellati in vetta alla classifica. Il tecnico siracusano, visti i 4 goal subiti nelle ultime 4 partite, in settimana si è soffermato molto sulla cura della fase difensiva per evitare sorprese sgradite. Ad insidiare la retroguardia del Siracusa tra le file degli ospiti, tra l’altro, ci sarà anche una vecchia conoscenza dei leoni, Giuseppe Mascara, passato dagli azzurri allo Scordia proprio nella finestra di mercato invernale. Mister Serafino dal canto suo sogna lo sgambetto ai padroni di casa che permetterebbe di racimolare punti preziosi in chiave salvezza, ma serve l’impresa da parte dei suoi. I nuovi acquisti hanno portato una ventata d’aria fresca e di entusiasmo, tanto che negli ultimi 5 impegni sono arrivati altrettanti punti. Eppure non basta ancora per agganciare quantomeno la Gelbison in zona playout, lontana 5 punti.

Proprio la Gelbison sarà la prossima avversaria della Leonfortese. Obbligo dei tre punti per i biancoverdi che davanti al proprio pubblico possono e devono cercare di entrare in zona playoff. La sconfitta per 2-0 sul campo del Noto nell’ultimo turno di campionato non può cancellare quanto di buono fatto fin qui dai leoni, i quali, al contrario, hanno dimostrato un’ottima condizione soprattutto nell’ultimo mese con i successi eccellenti su Frattese e Reggio Calabria. Pronostico, dunque, a tinte biancoverdi, nonostante le defezioni, causa squalifica, di Raimondi, Truglio e Catanese. Più complicata parrebbe la pratica Palmese per il Marsala. Scontro diretto tra due squadre dalle ambizioni incerte che fin qui viaggiano in bilico tra la zona playoff e quella playout. Il successo per 3-1 conquistato a Scordia ha risollevato il morale degli uomini di Pergolizzi, i quali ultimamente hanno fatto fatica a collezionare qualche risultato utile. Un successo per i lilibetani sancirebbe definitivamente il loro ritorno dopo una parte di campionato poco brillante, ma ciò che desta preoccupazione tra i trapanesi è certamente la difesa: numeri impietosi per la retroguardia azzurra che si è fatta infilare ben 14 volte nelle ultime 6 uscite, anche se va detto che proprio la Palmese in avanti abbia perso incisività (una sola rete nelle ultime 8 partite giocate).

Trasferta che si preannuncia complicata anche per il Noto che affronterà la Cavese. Sfida di alto livello per i granata, sulla carta davvero molto complicata, che però attraversano un buono stato di forma, avendo messo in fila ben 10 risultati utili. Servirà senz’altro una prestazione importante, però, se vorranno avere la meglio su una delle formazioni più attrezzate di questo torneo. In campo, infine, anche il Due Torri che farà visita al Roccella. Per i biancorossi rimane sempre vivo il solito problema, il goal: solo 2 marcature negli ultimi 12 match disputati, con l’ultima marcatura dei pirainesi che risale addirittura a 8 giornate fa. Una situazione cui il tecnico Venuto è a lavoro con tutta la squadra per venirne fuori al più presto per poter così ripartire dopo una battuta d’arresto che perdura orami da un mese. Quella con il Roccella, però, può essere l’occasione giusta per gli attaccanti del Due Torri, i quali dovranno scendere in campo col coltello tra i denti per cercare di sbloccarsi ed inseguire l’obiettivo principale della squadra, quello della salvezza.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php