Live Sicilia

serie a

Con il Sassuolo fiducia a Gila
Sfida fra bomber con Berardi


Articolo letto 2.458 volte

Nel match del 'Mapei Stadium' il duo Tedesco-Barros Schelotto riproporrà lo stesso tridente che non ha entusiasmato contro il Milan con Vazquez e Quaison ai lati del numero 11. I neroverdi rispondono con Sansone, Trotta e il talento scuola Juve.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO - Squadra che perde non si cambia, almeno in attacco. Per il Palermo dell'inconsueto duo in panchina composto da Giovanni Tedesco e Guillermo Barros Schelotto vige questa regola in occasione della delicata trasferta di Reggio Emilia dove i rosanero se la vedranno col Sassuolo di Eusebio Di Francesco. I siciliani, che nel turno infrasettimanale contro i rossoneri di Mihajlovic hanno denotato un deciso passo indietro rispetto alle prime due gare della gestione Schelotto, meditano almeno un paio di novità da proporre nella sfida del 'Mapei Stadium' per tornare a macinare punti utilissimi per la corsa salvezza.

La sconfitta del 'Barbera', coincisa con i successi di Verona, Frosinone e Udinese, ha infatti animato nuovamente la lotta fra le squadre che combattono per non retrocedere tanto da riscrivere, nel caso di un nuovo passo falso del Palermo anche in Emilia, squadre che fino a qualche tempo fa apparivano spacciate. Per evitare scherzi di questo tipo in un weekend carnevalesco il tandem in panchina punterà sul miglior undici possibile alla ricerca di punti ormai decisivi. Dentro dunque Cristante, per uno Jajalo squalificato, e Morganella, in vantaggio sul collega di fascia Struna apparso in grande difficoltà col Milan, così come uno fra Andelkovic e Cionek, pronti a rilevare Edoardo Goldaniga protagonista in negativo con gli episodi dei due rigori con Carpi e lombardi.

In avanti resta invece tutto invariato con fiducia prolungata per Alberto Gilardino e i suoi compagni di reparto Franco Vazquez e Robin Quaison. Sia Tedesco che il Mellizo puntano sulla voglia di immediato riscatto del trio d'attacco che domani se la vedrà col tridente preparato da Di Francesco. Le speranze dei neroverdi di tornare al successo, che manca dalla sfida vinta a 'San Siro' contro l'Inter, è affidata all'uomo più rappresentativo e di maggior talento: Domenico Berardi. L'attaccante classe '94, protagonista di ottime stagioni in A e nell'Under 21 di Gigi Di Biagio dove ha trovato nell'ex rosanero Andrea Belotti il suo gemello del gol, quest'anno si è un po' perso fallendo, in ordine di tempo, il rigore che poteva raddrizzare l'ultimo match casalingo contro ila Roma. Il numero 25 sassuolese, comunque promesso sposo della Juventus a fine anno, resta il pericolo uno per i rosa che dovranno attenzionare anche i colleghi di reparto Sansone e Trotta, quest'ultimo obiettivo di mercato per lunghi tratti proprio del club di viale del Fante che lo seguiva in B nelle fila dell'Avellino.

Queste le probabili formazioni:

PALERMO (4-3-3): Sorrentino; Morganella, Gonzalez, Goldaniga, Lazaar; Hiljemark, Cristante, Chochev; Vazquez, Gilardino, Quaison. All: Tedesco

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Vrsaljko; Biondini, Magnanelli, Duncan; Sansone, Trotta, Berardi. All: Di Francesco

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php