Live Sicilia

lega pro

Poker d'assi per il Messina
E una sorpresa: Parisi si ritira


Articolo letto 2.683 volte

Presentati Russo, Barisic, Scardina e Mileto. Nel corso della conferenza stampa, il d.s. Argurio ha chiarito che nella lista dei 23 da consegnare alla Lega Pro non figurerà il nome del terzino che, di fatto, appende gli scarpini al chiodo. Per lui, pronto un posto da dirigente.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Volti sereni, sgruardi ambiziosi conditi da tanta voglia di rimettersi in gioco. Il mercato invernale del Messina si è concretizzato nell'ultimo giorno, con gli acquisti di Giuseppe Russo, Maks Barisic, Filippo Scardina e Giuseppe Mileto, oltre all'addio di Savino Leonetti passato al Rimini. Eccezion fatta per l'ex centrocampista del Catania, la società giallorossa si è assicurata tutti elementi di prospettiva, a testimoniare come il lavoro del direttore sportivo Christian Argurio guardi in modo netto verso il futuro.

Andava rimpolpata la linea mediana, quindi ecco l'arrivo dell'esperto Giuseppe Russo dal Catania: "Andare via da Catania per me non è stato facile, ero capitano mi sentivo al centro del progetto ma Pancaro mi ha detto che per me non c'era più spazio. Poi è arrivato il Messina ed è stato veramente difficile per me dire di no, ringrazio tutti per la grande chance che mi è stata offerta. A 32 anni essere in una piazza così per me è un grande onore". Dalle falde dell'Etna è arrivato anche il giovane attaccante sloveno Maks Barisic: "Già conoscevo Argurio, ero a Catania grazie a lui - ha dichiarato - sono qui per giocarmi le mie chance, mi piacerebbe avere quella continuità che non ho mai avuto nell'arco della mia permanenza qui in Italia. L'esperienza nella Primavera del Milan per me è stata fondamentale".

Anche Francesco Mileto è a caccia di quella continuità che non è riuscito ad avere con la maglia della Juve Stabia: "Messina può essere una grande occasione, a Castellammare ho avuto poco spazio e sono qui per rilanciarmi. E' vero che ho solo vent'anni però ho pure tanta voglia di mettermi in mostra". Filippo Scardina è invece chiamato a dare una mano al reparto offensivo, dopo la parentesi sfortunata alla Lupa Castelli Romani: "E' un'annata particolare, perchè la Lupa è ultima ma ha sempre offerto buone prestazioni. Quando sono venuto qui il Messina mi impressionò per l'intensità con cui giocò, inoltre ho pure fatto gol al San Filippo con la maglia del Poggibonsi due stagioni fa".

Presente anche il d.s. Christian Argurio, che ha parlato anche della composizione della lista dei giocatori che la società consegnerà alla Lega Pro. Dei 23 non faranno parte Barraco e Frabotta e, a sorpresa, anche Alessandro Parisi ormai pronto ad appendere le scarpette al chiodo, ma per lui il Messina ha già in mente un nuovo ruolo: "Sarà il nuovo club manager - ha dichiarato Argurio - i guai fisici non gli consentono di giocare con continuità, quindi abbiamo pensato di ritagliargli questo spazio un pò come successo a Bologna con Di Vaio. Sarà il giusto tramite tra la squadra e l'area tecnica".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php