Live Sicilia

basket - serie a2

Fortitudo, la rincorsa continua
Battuta Tortona, fuga con Scafati


Articolo letto 15.230 volte

La formazione guidata da coach Ciani controlla la gara, va anche sul +19 a fine terzo quarto e, nonostante un fisiologico crollo nel finale, riesce a mantenersi a distanza di sicurezza dalla squadra di Cavina.

VOTA
1/5
1 voto

VOGHERA (PAVIA) - Scafati chiama, Agrigento risponde. La vittoria della capolista in quel di Trapani ha dato ben poche opzioni alla Fortitudo nella difficile trasferta sul campo di Tortona. Seconda e terza nel girone a confronto, per continuare l’inseguimento verso il primo posto in classifica, con un esito schiacciante. Agrigento controlla la gara, va anche sul +19 a fine terzo quarto e, nonostante un fisiologico crollo nel finale, riesce a mantenersi a distanza di sicurezza dalla squadra di Cavina. Ritrovato Chiarastella (10 punti e 3/4 dall’arco per l’argentino), coach Ciani non può che fare affidamento sul solito Martin, autore di venti punti, e di un Eatherton sempre più determinante sotto le plance (18 punti e 9 rimbalzi per l’americano). Sfida difficile contro un De’Mon Brooks capace di portare a casa ben diciassette rimbalzi, nonostante un problema al gomito a partita in corso. La stella di Tortona, però, è apparsa essere fin troppo spesso l’unico terminale offensivo per i padroni di casa. Solo nel finale si è avuto qualche sussulto da Simoncelli e Reati, ma per il resto Agrigento ha avuto poco di cui preoccuparsi.

L’inizio di gara sorride a Tortona, che va avanti 4-0 attaccando il ferro con Garri e Brooks. Dopo un botta e risposta tra Eatherton e Reati, la Fortitudo risponde col gioco da tre punti di Piazza, ribaltando poi il risultato con un parziale 7-0: Chiarastella dall’arco, Eatherton in tap-in e la schiacciata di Martin in contropiede regalano al Gigante il primo vantaggio della serata, subito ricucito dallo strapotere fisico di Demon Brooks. Reati riporta avanti Tortona con una tripla fuori ritmo, schiaffo “restituito” da Evangelisti subito dopo in uscita dai blocchi. L’appoggio al ferro di Simoncelli permette ai padroni di casa di chiudere il primo quarto sul +2, vantaggio che resiste solo nei primi minuti della seconda frazione. Chiarastella ed Evangelisti pescano il jolly dall’arco per il nuovo sorpasso agrigentino, rimontato in contropiede da Brooks e Spissu. I biancazzurri tornano a sfruttare la presenza di Eatherton e Martin in post, riportandosi sul +3 con i canestri dei due americani. Tortona risponde con un piazzato di Garri e con il solito Brooks, ingiocabile sotto i tabelloni, ma crolla ancora sotto i colpi del neo entrato Vai. La sua tripla dall’angolo vale il sorpasso, poi Saccaggi e Martin appoggiano per il 32-38 con cui si chiude la prima metà di gara.

Al rientro in campo, Chiarastella affonda la tripla del +9. Il parziale 10-0 di Agrigento viene interrotto da un contropiede di Brooks, che però prende una botta ad un gomito e deve lasciare il campo. Della sua assenza ne approfitta Eatherton, finalmente “libero” sotto canestro: quattro punti di fila per l’americano e +11 Fortitudo, in totale controllo. Coach Cavina è costretto a far rientrare Brooks, ma il suo impatto è minimo. Eatherton e Martin dilagano per il +19 ospite, mentre Tortona chiude il quarto con soli otto punti grazie al layup di Brooks sulla sirena. Il vantaggio fortitudino, però, è decisamente rassicurante: l’ultima frazione si apre sul +17 per la squadra di Ciani, eppure Agrigento appare scarica. I padroni di casa rimontano fino al -11, momento in cui una tripla di Piazza interrompe il digiuno per la Fortitudo. Reati trova prima tre liberi su ingenuità di Evangelisti, poi mette la seconda tripla della serata. Il vantaggio agrigentino, nonostante tutto, resta sopra la soglia dei dieci punti, e così sarà fino all’ingresso di Simoncelli. Il capitano di Tortona mette un parziale 8-0 in solitaria e porta i suoi sul -5, ma la rimonta si ferma qui. Simoncelli e Spissu raffreddano le proprie percentuali, Evangelisti no e dalla lunetta mette il sigillo alla vittoria. Al PalaOltrepò termina 64-74, Agrigento prosegue l’inseguimento alla vetta.

ORSI TORTONA-FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO 64-74 (19-17, 32-38, 40-57)

TORTONA - Spissu 9, Reati 13, Bianchi 2, Garri 14, Brooks 16, Tava ne, Maghet ne, Gay, Iannilli, Markus ne, Simoncelli 10, Antonietti. Allenatore: Cavina.

AGRIGENTO - Martin 20, Evangelisti 13, Chiarastella 10, Piazza 6, Eatherton 18, Vai 3, De Laurentiis 2, Saccaggi 2, Morciano ne, Visentin ne. Allenatore: Ciani.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php