Live Sicilia

serie a

Zamparini, furia sugli arbitri:
"Sempre contro il Palermo"


Articolo letto 4.006 volte

Il presidente rosanero si scatena dopo il rigore concesso al Carpi, costato due punti alla squadra di Tedesco e Schelotto. E se la prende con Banti, a suo dire reo di aver segnalato a Rizzoli un penalty che definisce inesistente.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - L’ennesima decisione dubbia da parte degli arbitri ha scatenato la rabbia di Maurizio Zamparini. Il pareggio di Modena contro il Carpi non va giù al presidente del Palermo, che si accoda al commento di Giovanni Tedesco in sala stampa e attacca l’assistente Luca Banti, addizionale di porta nel match del “Braglia” disputato nel pomeriggio: “Oggi abbiamo assistito all’ennesimo errore contro il Palermo", ammette a caldo il presidente alla Gazzetta dello Sport, per poi rincarare la dose: “quello su Mancosu non è rigore, anzi. Sarebbe ammonizione per lo stesso attaccante del Carpi perché Goldaniga si allunga sulla palla e la tocca appena, ma Mancosu invece di andare sulla palla va sulle gambe del nostro difensore”.

Un’accusa, come già detto, rivolta non tanto all’arbitro, quanto all’addizionale di porta. Il posizionamento di Banti non avrebbe affatto agevolato la decisione, secondo Zamparini. Una decisione che tra l’altro sarebbe spettata a Rizzoli, che non aveva assegnato la massima punizione al Carpi dopo l’intervento di Goldaniga: "Rizzoli dà giustamente calcio d’angolo - prosegue il patron rosanero - ma Banti dalla linea di fondo, posizione da cui non può vedere in prospettiva, segnala questo rigore inesistente”. La disamina di Zamparini è chiara, confortata anche dalle immagini della moviola, che non evidenziano alcun contatto netto in area di rigore provocato dal centrale del Palermo.

Ormai, però, resta solamente l’amaro in bocca. Il rigore trovato e realizzato da Mancosu costringe il Palermo a lasciare due punti per strada e Zamparini, dopo la trasferta di Genova con la Sampdoria, continua a chiedere un trattamento più equo nei confronti della sua squadra: “Dopo i tre rigori a nostro favore non dati nella partita contro la Sampdoria, anche oggi subiamo un grave danno”, chiude il numero uno del club di viale del Fante, che si augura di non vedere più scene del genere. “Perché sempre contro di noi?”, una domanda a cui, evidentemente, sarà impossibile dare risposte.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php