Live Sicilia

Calcio - serie d

Siracusa subito in campo
Due Torri, è ora di reagire


Articolo letto 23.100 volte

Il programma completo della giornata numero 24 del girone I, con il solito focus sulle sei formazioni isolane impegnate nel weekend.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Con l’arrivo del weekend torna protagonista il campionato di Serie D con le sei squadre siciliane impegnate nel girone I. Il Siracusa sarà ospite del Gragnano nell’anticipo della 24ª giornata, mentre per domani sale l’attesa per i due derby Scordia-Marsala e Noto-Leonfortese. Incontro non facile anche per un Due Torri smarrito, che dovrà dare segni di ripresa contro la Sarnese.

Prosegue la marcia del Siracusa verso il sogno promozione: dopo il pareggio positivo ottenuto contro la Frattese, prima della classe, il prossimo ostacolo dei leoni si chiama Gragnano. Una sfida certamente alla portata degli uomini di mister Sottil che pretende i 3 punti per non perdere il passo di chi li precede nonostante le squalifiche di Baiocco e Chiavaro. Il pronostico si sbilancia nettamente a favore del Siracusa, che però per avere la meglio sui campani dovrà necessariamente fare una grande partita su un campo difficile: i gialloblu, infatti, tra le mura amiche sono capitolati solo una volta contro la Cavese.

Aria di derby a Scordia, invece, dove sono attesi gli azzurri del Marsala. Una sfida che si preannuncia avvincente e che metterà certamente in difficoltà chi ne uscirà sconfitto. Dopo 23 giornate, infatti, entrambe le formazioni si ritrovano nella zona calda della classifica, con lo Scordia che oggi addirittura sarebbe direttamente retrocesso. Per Natale Serafino fondamentalmente un solo dubbio di formazione legato alle condizioni di Mascara, uscito anzitempo nella gara col Rende, mentre sono tutti a disposizione per mister Pergolizzi, il quale però non potrà presenziare in panchina al “Binanti” di Scordia per le 2 giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo.

Sfida tutta siciliana anche tra il Noto e la Leonfortese, due squadre in crescita dal punto di vista fisico e dei risultati. I padroni di casa sono riusciti a mettere in fila ben 9 risultati utili risalendo fino alla 10ª posizione, ma il pareggio a reti inviolate nello scorso turno contro il Roccella ha evidenziato un piccolo passo indietro dei granata. I leoni biancoverdi, invece, si sono confermati bestia nera delle “big” e la vittoria per 3-2 sul Reggio Calabria non solo ha permesso l’aggancio all’Aversa in zona playoff, ma ha soprattutto dato morale e galvanizzato l’ambiente. Sarà una partita combattuta ed aperta ad ogni risultato.

Il Due Torri, infine, deve al più presto rimettersi in carreggiata e l’impegno di domani con la Sarnese rappresenta un banco di prova importante. Al “Vasi” i biancorossi rincorrono una vittoria ed un goal che mancano ormai da 7 giornate, dall’1-0 rimediato allo Scordia. Un digiuno pesante accompagnato da un attacco divenuto sterile al quale il tecnico Venuto dovrà presto porre rimedio. Quella con la Sarnese è una buona opportunità per ritrovare il successo e rimettersi in corsa per i playoff, visto che anche i salernitani hanno ultimamente tolto il piede dall’acceleratore: pareggio a reti bianche contro la modesta Gelbison nello scorso turno e ultima vittoria sempre ai danni dello Scordia per 1-0 risalente a sei giornate fa, un dato negativo che accomuna due buone formazioni in calo di prestazioni.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php