Live Sicilia

calcio - serie a

Campagna acquisti chiusa
Il Palermo pensa a sfoltire


Articolo letto 3.774 volte

Balogh, Cionek e Cristante mettono di fatto la parola fine al mercato in entrata dei rosa, che tenteranno in questi ultimi giorni di piazzare due esuberi: strada aperta in Serie B per Bolzoni, destinato al Novara, mentre El Kaoutari resta un mistero.


PALERMO - A poco meno di quattro giorni dalla chiusura della campagna acquisti invernale, il Palermo ha di fatto chiuso la porta a nuovi innesti. Si attendevano le indicazioni di Schelotto, ma tra la prova convincente con l’Udinese e il pochissimo tempo a disposizione per valutare i pro e i contro della rosa attuale, anche l’allenatore argentino sembra aver convenuto col pensiero del patron Zamparini. Niente più rinforzi, salvo sorprese dell’ultima ora, dopo aver portato a casa Balogh, Cionek e Cristante, oltre al rientro di Bentivegna e Posavec. E l’infortunio del portiere croato, divenuto immediatamente il vice-Sorrentino dal suo rientro dall’Inter Zapresic, non porterà i rosa a cercare una soluzione di passaggio per il ruolo di dodicesimo. Anche perché lo stop non dovrebbe superare le tre settimane.

Ecco dunque che gli sforzi del club di viale del Fante sono tutti concentrati in uscita. A centrocampo, Bolzoni è ormai al passo d’addio. Rescissione del contratto con incentivo all’esodo per poi trasferirsi in Serie B e poter permettere alla sua futura squadra di garantirgli un ingaggio in linea col budget del torneo cadetto. Col Perugia tiratosi fuori e con lo Spezia rimasto dietro, è il Novara a spuntarla per l’ingaggio del mediano scuola Inter, che si trasferirà in Piemonte per un anno e mezzo. Il Palermo in questo modo lascia andare il centrocampista, il cui contratto sarebbe scaduto a giugno 2017, sfoltendo un reparto composto attualmente da sette elementi per tre maglie a disposizione: troppi, per una squadra che disputa una sola competizione.

Ma le cessioni non si fermano al solo Bolzoni. Sebbene sia ormai fuori da ogni tipo di progetto tecnico, Abdelhamid El Kaoutari resta un giocatore di proprietà del Palermo, e come tale va ceduto per evitare di far gravare sulle casse societarie il quadriennale firmato giusto quest’estate. La dirigenza sta facendo di tutto per non tenere in squadra un elemento inutilizzato fino al 2019, ma le difficoltà sono evidenti. Il giocatore, d’altronde, già da tempo ha fatto rientro in Francia, cosa che lui stesso non ha mai nascosto pubblicando foto dal proprio profilo di Instagram, l’unica strada credibile per una sua cessione porta in patria. Anche qui, però, dopo i rifiuti di Tolosa e Bordeaux, non resta che una sola pista, ovvero quella del Montpellier, squadra di provenienza del difensore. Ad oggi, però, resta solo un’ipotesi. E per il Palermo è una corsa contro il tempo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php