Live Sicilia

i treni del gol

Catania, processo a Pulvirenti
Udienza preliminare rinviata


Articolo letto 2.514 volte

Bisognerà attendere sino al prossimo 3 marzo a causa di un vizio di notifica. Arrivate le richieste di costituzione di parte civile. Hanno presentato istanza la Federazione Gioco Calcio, la Lega di Serie B, cinque associazioni di consumatori singoli tifosi e diversi abbonati rossoazzurri.


CATANIA - Si dovrà ancora attendere per conoscere il futuro giudiziario di Antonino Pulvirenti, l'ex presidente del Calcio Catania. Per un vizio di notifica, infatti, è stata rinviata al prossimo 3 marzo l'udienza preliminare del processo scaturito dall'inchiesta I Treni del Gol. Intanto al Gup Francesca Cercone, questa mattina, sono arrivate le richieste di costituzione di parte civile. Hanno presentato istanza la Federazione Gioco Calcio, la Lega di Serie B, cinque associazioni di consumatori (Codacons, Codici Onlus, Confconsumatori, Consitalia e Prolegis), singoli tifosi e diversi abbonati rossoazzurri.

Sono sette gli imputati su cui il Gup dovrà decidere se accogliere la richiesta di rinvio a giudizio della Procura: Antonino Pulvirenti, ex presidente del Calcio Catania, Pablo Cosentino, ex ad rossoazzurro, Daniele Delli Carri, ex direttore sportivo della Società di Torre del Grifo, Fernando Arbotti, Piero Di Luzio, Fabrizio Milozzi e Gianluca Impellizzeri. Le accuse nei loro confronti sono di associazione a delinquere e frode sportiva. Nei confronti della società le contestazioni formulate dal pm sono per "responsabilità amministrativa". Il ciclone investigativo che ha investito la scorsa estate il campionato cadetto aveva scoperchiato una vero e proprio sistema "creato" da Pulvirenti e Company per evitare la retrocessione della squadra.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php