Live Sicilia

serie a - palermo

Schelotto senza transfer, c'è Bosi
Tre tecnici in tre gare: record


Articolo letto 2.747 volte

Rimandato l'esordio dell'argentino, costretto a vedere la gara contro l'Udinese dalla tribuna del "Barbera". Al suo posto ci sarà l'allenatore della Primavera, all'esordio nel massimo campionato. Dopo Iachini, Ballardini e Viviani, sarà il quarto a occupare la panchina rosanero in appena 21 gare.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - Doveva essere la prima partita da allenatore per Guillermo Barros Schelotto, invece Palermo-Udinese sarà la partita dell’esordio in Serie A di Giovanni Bosi. Sarà l’allenatore della Primavera rosanero a guidare la prima squadra domenica prossima nel match contro i friulani, complici i problemi burocratici legati al tesseramento dell’allenatore argentino proveniente dal Lanus. I documenti dall’Argentina non sono ancora arrivati, dunque il Mellizo dovrà stare ancora fuori dal campo, esattamente come avvenuto la scorsa settimana nella sfida salvezza col Genoa.

Se l’assenza di Genova era stata già anticipata da Zamparini, quella di domenica era ufficiosamente iniziata a circolare negli scorsi giorni. Lo stesso presidente, d’altronde, non ha negato i rallentamenti burocratici per dare il via libera al tesseramento di Schelotto, che infatti non è stato ancora presentato nelle vesti di nuovo tecnico del Palermo. Al “Ferraris” prese il comando Fabio Viviani, assistente tattico di Iachini richiamato proprio per colmare il vuoto in panchina in attesa di Schelotto, mentre al “Barbera” sarà la volta di Giovanni Bosi, che di Viviani è stato il vice nella settimana di transizione da Ballardini a Schelotto.

E il Palermo, intanto, segna un nuovo record sul fronte allenatori: tre tecnici diversi nelle ultime tre partite, con la speranza di poter rimpinguare il conto a quattro allenatori in quattro gare, qualora le lungaggini burocratiche che stanno impedendo a Schelotto di sedersi in panchina dovessero risolversi entro sabato 30 gennaio, giorno di Carpi-Palermo. Ballardini a Verona, Viviani a Genova e Bosi in casa con l’Udinese, per un Palermo che cambia guida e di conseguenza anche volto. Se c’è una certezza, però, è quella che Bosi non stravolgerà assolutamente una settimana di lavoro svolta interamente da Schelotto e dal suo staff.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php