Live Sicilia

Calcio - lega pro

Di Piazza, acuto del Gigante
L'Akragas passa a Monopoli


Articolo letto 29.964 volte

Un lampo dell'attaccante in avvio di ripresa consente ai biancazzurri di espugnare il campo dei pugliesi, all'esordio di Rigoli in panchina in un campionato professionistico.

VOTA
0/5
0 voti

MONOPOLI (BARI) - Calato il sipario dell’era Legrottaglie, Pino Rigoli comincia alla grande, trovando la vittoria che mancava da ottobre, e ritrovando anche i suoi attaccanti. L’Akragas vince 0-1 contro il Monopoli trovando giocando una grande gara con numerose occasioni. Madonia e Di Piazza si riprendono così la squadra, portandola in trionfo. Rigoli apporta dei cambiamenti, con Vono in porta al posto di un Maurantonio visto un po’ arrugginito nell’ultima partita contro il Matera e Madonia in attacco con Di Piazza (punta centrale) e Di Grazia. A centrocampo conferma importante per il bulgaro Djulgerov, arrivato a gennaio, così come sono in campo in difesa i neo acquisti Grea e Muscatt. Nei biancoverdi Tangorra si affida a Gambino in attacco per sfondare le linee nemiche.

Dopo una fase di studio nei minuti iniziali, i padroni di casa provano a farsi vivi senza mai impensierire veramente il portiere Vono. Le occasioni migliori si hanno però sui capovolgimenti di fronte con l’Akragas che va vicinissimo al gol con uno scatenato di Piazza: l’attaccante dribbla tutta la difesa riuscendo in un tiro che esce fuori. I biancazzurri prendono però coraggio, portandosi più volte anche per vie centrali nell’area del Monopoli: la seconda occasione di giornata è di un rigenerato Madonia che spreca però a tu per tu con Pisseri con il portiere che neutralizza il tiro dell’ex Trapani. Pochi minuti dopo il campo è ancora per Di Piazza che di velocità riesce a presentarsi davanti a Pisseri con un tiro angolato su cui il portiere arriva con le dita della mano sinistra. L’attaccante classe ’88 non è contento e cerca il gol in tutti i modi: a cinque minuti dalla fine del primo tempo Di Piazza si trova ancora a tu per tu con Pisseri, cerca però di allargarsi per il tiro, fallendo ancora l’occasione da gol. Il primo tempo finisce così a reti bianche.

Tangorra lascia negli spogliatoi Djuric e Castaldo per affidarsi a Meduri e Rosafio, un doppio cambio che vuole dare la svolta alla partita. Dopo qualche incursione biancoverde iniziale con Croce e Meduri, la partita si sblocca in favore dell’Akragas con Di Piazza che scatta ancora una volta per vie centrali su assist di Madonia e insacca alle spalle di Pisseri con un tiro all’angolino destro. Si ripete quindi il copione dell’andata con Madonia che castiga ancora una volta il Monopoli. Entra in campo Mauri per Di Grazia, mentre il Monopoli inserisce il neo acquisto Di Mariano, ma il risultato non cambia, anzi, l’occasione più ghiotta è ancora per l’Akragas con Di Piazza che approfitta di un recupero del grande Dyulgerov, oggi senza rivali in mezzo al campo: l’occasione però viene parata da Pisseri. Alla fine i brividi sono ancora per i biancoverdi che ringraziano il proprio portiere, ancora decisivo su Zibert.

L’Akragas si riprende i tre punti dopo un digiuno durato undici partite. Nella partita giocata oggi si vede gioco e dinamismo in campo con gli attaccanti Madonia e Di Piazza a rincorrere palloni pure in difesa. Proprio nell’intesa tra i due attaccanti, Rigoli ha vinto la gara, costruendo una squadra che gioca sulle ripartenze puntando non solo sulle fasce ma anche nella via centrale del campo dove ad impostare c’è anche Zibert. In mezzo al campo il lavoro sporco viene affidato al bulgaro Dyulgerov che recupera e lotta dando il massimo. La squadra agrigentina, pur con assenze importanti in difesa, non ha problemi neanche nel reparto arretrato con Muscatt che riesce a fermare le incursioni biancoverdi. Per Rigoli, rimasto agrigentino nel cuore, è un felice ritorno, così come per tutta Agrigento che esulta dopo quattro mesi di agonia.

MONOPOLI-AKRAGAS 0-1 (53' Di Piazza)

S.S. MONOPOLI 1966: Pisseri; Esposito, Ferrara, Tarantino (27’st Di Mariano), Rosafio, Mercadante, Luciani, Viola, Croce, Djuric (1’st Meduri), Gambino. All.: Tangorra. A disp.: Mirarco; Bei, Battaglia, Difino, Maresca, Lescano, Pinto.

S.S. AKRAGAS: Vono; Salandria, Grea, Vicente, Muscat, Thiago Cazè, Dyulgerov, Zibert, Di Piazza (43’st Cristaldi), Madonia (35’st Candiano), Di Grazia (13’st Mauri). All.: Rigoli. A disp.: Maurantonio; Fiore, Aloi, Leonetti.

Arbitro: Giosuè Mauro D’Apice di Arezzo. Assistenti: Alberto D’Alberto di Teramo e Leonardo De Palma di Termoli.

Ammoniti: Esposito, Luciani (M); Thiago Cazè, Di Piazza (A)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php