Live Sicilia

lega pro

Un gol e un rosso per parte
Il Catania impatta a Cosenza


Articolo letto 17.360 volte

I rossazzurri di Pancaro vanno sotto su rigore, poi raddrizzano il punteggio con Plasmati. Continua il periodo senza vittoria per gli etnei.


COSENZA - Il Catania strappa un punto a Cosenza che, più che muovere leggermente la classifica, potrebbe costituire linfa importante per il morale della squadra allenata di Pancaro...in prospettiva futura. Nel gelo dello stadio "San Vito-Marulla", i rossazzurri compiono quasi un'impresa, rimontando in inferiorità numerica grazie ad una prodezza di Plasmati condita da attimi di incertezza. Il collaboratore di linea, infatti, pressato dalla panchina calabrese, ha alzato la bandierina in ritardo ma l'arbitro ha ugualmente convalidato la rete del Catania.

Dopo un primo tempo che non ha offerto particolari emozioni malgrado una nitida occasione per parte sventata rispettivamente da Liverani su Arrighini e da Perina su Calil, la gara si è accesa nella ripresa. Bergamelli ha dovuto lasciare il posto a Ferrario e quest'ultimo ne ha combinato di cotte e di crude. Prima ha sfiorato l'autogol, quindi -in compartecipazione con Agazzi- ha consentito a Vutov di involarsi verso l'area etnea, costringendo Pelagatti al fallo da ultimo uomo che ha determinato anche la massima punizione. Dagli 11 metri, poi, lo stesso Vutov ha firmato il vantaggio silano. Stavolta, pero', la reazione rossazzurra c' e' stata con Plasmati che ha rabbiosamente agguantato il pareggio con una gran bordata dal limite sull'assist di Calil...sul filo del fuorigioco o... forse oltre.

Addirittura nei minuti di recupero, il Catania ha anche rischiato il colpaccio ma Perina si è confermato tra i migliori portieri del campionato respingendo la deviazione sotto misura di Calil. Anche il Cosenza, peraltro, ha concluso il match in inferiorità numerica per il doppio cartellino giallo comminato a Tedeschi proprio al 90mo. I rossazzurri tornano a respirare un pizzico di ottimismo. Adesso bisognerà dare continuità, a partire dalla gara casalinga di domenica prossima contro il Matera.

TABELLINO

COSENZA-CATANIA 1-1

COSENZA - (4-4-2) : Perina, Corsi, Blondett, Tedeschi (k), Ciancio, Criaco (dal 34 s.t. Guerriera), Arrigoni, Fiordilino, Statella (dal 32 p.t. Pinna), Vutov (dal 30 s.t. Cavallaro), Arrighini. A disposizione: Saracco, Soprano, Minardi, La Mantia, Raimondi, Ventre. Allenatore: Giorgio Roselli.

CATANIA - (4-2-3-1) - Liverani, Garufo, Bergamelli (dal 1 s.t. Ferrario),Pelagatti, Nunzella, Musacci (dal 17 s.t. Bastrini), Agazzi, Falcone (dal 33 s.t. Calderini), Calil (k), Di Cecco, Plasmati.A disposizione: Ficara, Bacchetti, Castiglia, Pessina, Scarsella, Rossetti, Barisic. Allenatore: Giuseppe Pancaro.

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze.

Reti: 15 s.t. Vutov (CS) su rigore; 37 s.t. Plasmati (CT).

Ammoniti: Falcone (C); Agazzi (C); Tedeschi (CS); Garufo (C).

Espulsi: 14 s.t. Pelagatti (CT); 45 s.t. Tedeschi CS).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php