Live Sicilia

serie d

Siracusa-Frattese, sale l’attesa
Due Torri alla ricerca del gol


Articolo letto 32.640 volte

Le siciliane tra speranze e necessità si avvicinano al prossimo turno di campionato, che potrebbe dire molto sul prosieguo della stagione. Occhi puntati sul Siracusa, attesa dallo scontro al vertice con la Frattese.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il programma del 23° turno del girone I di Serie D si preannuncia davvero interessante con il Siracusa che ospiterà nel big match la Frattese ed il Due Torri che sfiderà in trasferta l’Aversa nell’altro scontro diretto di giornata. Pronostico incerto anche per la Leonfortese e lo Scordia che affronteranno rispettivamente Reggio Calabria e Rende, mentre per il Marsala ed il Noto vige l’obbligo dei tre punti.

Il Siracusa si prepara al prossimo match che lo vedrà protagonista contro la Frattese. La sfida alla capolista rappresenta un importante crocevia per il proseguo della stagione dei leoni, i quali con una vittoria ridurrebbero il gap con i Nerostellati a un solo punto. Lo stato di forma dei siracusani è molto buono: negli ultimi 5 incontri, infatti, sono arrivate 3 vittorie, un pareggio ed una sconfitta ed il reparto avanzato azzurro ha mostrato un’ottima condizione siglando 10 goal. Numeri che incoraggiano ottimismo in quel di Siracusa, vista anche l’abbondanza che avrà a disposizione mister Sottil per la sfida del “De Simone”, il quale potrà contare su tutti i suoi uomini, compreso Giuseppe Savanarola che ha finalmente smaltito il problema al soleo. In città cresce l’attesa e l’entusiasmo per il big match di domenica, tanto che il club ha dovuto attivare altri due punti vendita per agevolare l’acquisto dei biglietti da parte dei tifosi. Sarà una battaglia da vincere, una battaglia da giocare da leoni in uno stadio tutto esaurito.

A tenere banco nella 23ª giornata sarà anche l’incontro tra l’Aversa ed il Due Torri, sfida ad alta quota per un posto ai playoff. I siciliani non hanno iniziato bene l’anno, tra le polemiche per le decisioni arbitrali e soprattutto le due sconfitte rimediate con il Noto e la Gelbison. La vittoria manca da fine novembre, ma fino ad allora la compagine pirainese era stata una delle vere sorprese del campionato dilettantistico, grazie in particolare alla straordinaria solidità difensiva che ha reso il Due Torri la formazione che ha subìto meno reti nel girone di andata della Serie D. Il problema reale, però, è la scarsa concretizzazione dell’attacco biancorosso: sono 13 i goal messi a segno in 20 partite dalla formazione del tecnico Venuto, solo 2 se si prendono in considerazione solo le ultime 10 disputate. Con l’Aversa, dunque, i messinesi hanno l’opportunità di rimettersi in carreggiata, visto anche il momento non brillante che attraversano i padroni di casa (un punto negli ultimi 3 incontri).

Un match che si preannuncia spettacolare sarà anche quello che andrà di scena a Enna tra Leonfortese e Reggio Calabria. Una sfida tra due squadre in salute che puntano in alto e che militano rispettivamente alla 7ª e alla 4ª posizione in classifica, distanziate da soli 5 punti. I biancoverdi in casa hanno finora raccolto 3 vittorie e 6 pareggi, arrendendosi solo al Siracusa e subendo solo 6 reti. Per i granata, pertanto, non sarà facile sbancare il “Comunale” di Leonforte. Scontro impegnativo anche per lo Scordia, concentrato nella missione salvezza. L’arrivo di rinforzi dal mercato di riparazione, tra cui Mascara, e la vittoria conseguita la scorsa settimana con la Vigor Lamezia hanno riportato entusiasmo in tutto l’ambiente rossoblu, i quali adesso cercheranno di dare inizio ad un trend positivo raccogliendo punti sul campo del Rende. Numeri alla mano, non si tratta di una impresa impossibile: i catanesi, infatti, hanno ottenuto 2 delle 3 vittorie totali lontano dal “Binanti”, mentre i cosentini hanno dimostrato di non essere impenetrabili tra le mura amiche.

Non naviga in acque tranquille, invece, il Marsala di Pergolizzi. Gli azzurri, i quali nel prossimo turno affronteranno in casa il Gragnano, hanno messo in fila una serie di risultati negativi che hanno fatto scivolare la squadra al 14° posto in zona playout. Per i trapanesi solo una vittoria per 4-0 su una Vigor Lamezia ormai fuori dai giochi ed un pari col Siracusa nelle ultime 6 sfide, ma una vittoria contro i Gragnano potrebbe già cambiare le cose per il Marsala, che appaierebbe all’11ª piazza proprio i campani a 26 punti. Non sarà del match l’ex Palermo e Akragas Giammarco Corsino, squalificato dal giudice sportivo. Il Noto, infine, è atteso in Calabria per la trasferta di Roccella Ionica. I granata, dopo il punto prezioso conquistato con la Sarnese, hanno una ghiotta occasione per aumentare il proprio bottino esterno sul campo del “Ninetto Muscolo”. I siracusani faticano a trovare il successo in trasferta, conseguito solo una volta quest’anno, ma godono di una buona difesa, mentre il Roccella in casa subisce sempre almeno una rete e questo potrebbe essere un fattore determinante.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php