Live Sicilia

calcio - serie b

Sosta finita, il Trapani riparte
Cosmi: "Vedrete delle sorprese"


Articolo letto 11.362 volte

Il campionato cadetto riparte, e per i granata c'è da affrontare la sfida sul campo della pericolante Ternana. Un test importante per il tecnico che torna nella 'sua' Umbria e non esclude novità di rispetto alla formazione scesa in campo nelle ultime gare del 2015.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Serse Cosmi ritorna in carreggiata e lo fa nella “sua” Umbria, anche se dall’altra parte della barricata. A Terni, d’altronde, il Trapani ha sempre dimostrato di saper far risultato. Una striscia positiva che il tecnico non vuole interrompere col nuovo anno: "Vero, finora c’è una tradizione positiva, ma abbiamo giocato troppe poche volte in casa loro. Devo attenermi solo a quel che sarà domani, alla preparazione di questa partita che arriva dopo una sosta. Vedrete tanti risultati a sorpresa, ancor più del solito. È inevitabile che una pausa così lunga ti restituisca qualcosa di diverso”. Guai però a pensare ad un derby per il perugino Cosmi: "Ogni volta che le mie squadre affrontano la Ternana si ritorna sull’argomento. Il tempo, però, è terribile. Ti fa diventare allenatore a prescindere dai campanilismi. In questo campionato l’unica partita particolare per me è e sarà quella col Perugia, nient’altro".

Dopo un 2015 caratterizzato dagli infortuni, il rientro in campo permetterà a Cosmi di avere quasi tutta la rosa a disposizione. Nell’amichevole contro la Folgore Selinunte, il tecnico ha comunque preferito tener fuori alcuni elementi a scopo precauzionale: "La scelta di tenere a riposo Coronado e Nadarevic non è stata legata a problemi fisici. Nadarevic non va caricato eccessivamente, Coronado invece aveva solo bisogno di staccare. Scozzarella è rimasto fuori perché negli ultimi dieci giorni ha svolto lavoro differenziato, ha avuto un problemino dopo la sosta. Resta comunque disponibile, gli unici assenti sono Accardi e Ciaramitaro”. Dal test di Castelvetrano, le buone notizie sono arrivate proprio dai recuperati: "La sosta ci riconsegna Barillà e Torregrossa, che saranno pure stati in panchina nelle ultima partite, ma non erano affatto al top. Adesso sono entrambi a disposizione, hanno recuperato anche psicologicamente".

E dal mercato, il Trapani ha avuto l’opportunità di accogliere nuovamente a casa Nizzetto, già perfettamente inserito negli ingranaggi di mister Cosmi: “Non deve integrarsi e capire più di tanto il nostro sistema di gioco. Quello si capisce in un minuto, non in un mese. Poi Nizzetto è un ragazzo intelligente e conosce sia l’ambiente che i compagni, non ha avuto problemi ad integrarsi nuovamente nel gruppo". Per lui, complici i problemi di Scozzarella, si prospetta anche una prova nel ruolo di regista: "Nel tempo, lui ha tutto per giocare in quel ruolo. Deve acquisire alcuni concetti, ha entrambi i piedi e intelligenza tattica, ditemi voi se non può non ricoprire quel ruolo. Ovviamente non arriva per quello, ma lo può fare, così come può fare il quinto".

Gennaio però è ancora lungo, e Nizzetto potrebbe non essere l’unico rinforzo. Il mercato del Trapani, però deve prima risolversi in uscita: "Io collaboro - conclude Cosmi - ma è giusto che sia il direttore a fare mercato. Non è solo una questione di ruoli, ma anche di tempo. Lui sa chi dovrebbe aver la possibilità di giocare altrove, perché se hanno avuto poco spazio in una squadra falcidiata di infortuni, forse le loro chance sono vicine allo zero".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php