Live Sicilia

pallanuoto - serie a2 maschile

Scatta l'ora del derby catanese
Telimar fuori, 7 Scogli in casa


Articolo letto 2.109 volte

Gli impegni delle formazioni siciliane, con la stracittadina etnea sfida clou.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO - Anche questo sabato si rinnova l’appuntamento con la serie A2, in questa sesta giornata del girone le catanesi, Muri Antichi e Nuoto Catania, si scontreranno nello stracittadino, mentre Telimar e 7 Scogli saranno impegnate rispettivamente con Promogest ed Arechi.

Domani alle 15 a Catania le due etnee proveranno ad aggiudicarsi il derby, non solo per l’onore, ma anche per determinare chi sarà la prima squadra di Catania quest’anno.La Nuoto Catania, dopo il pari della scorsa settimana e le due sconfitte precedenti, avrà voglia di rivalsa. I rossoblu vogliono i tre punti per cercare di superare Telimar e Salerno, fermi insieme agli etnei a 7 punti. In questo modo i rossoblu si troverebbero, per la prima volta in questa stagione, soli al quarti in classifica , recuperando così l’ultimo dei posti utili per giocare i play off. Per ottenere questo privilegio però dovranno battere il loro rivale storico, che in questo momento sembrano essere più in forma di loro. I Muri Antichi infatti stanno disputando un ottimo campionato fino a questo momento, sono a 6 punti, ad una sola lunghezza dai cugini della Nuoto Catania, e cercheranno sicuramente il sorpasso, che li porterebbe ad una posizione in classifica davvero ottimale, se si pensa che l’anno scorso questa squadra ha lottato fino all’ultima giornata per non retrocedere.

Impegno in trasferta per i palermitani del Telimar, che, dopo la bella vittoria della scorsa settimana contro i Muri Antichi, cercheranno di ottenere anche questi tre punti contro una squadra abbordabile, seppur insidiosa. Il team dell’ Addaura dovrà fare i conti con i sardi della Promogest, che dopo un buon inizio si sono un po' persi nelle ultime partite, scivolando in questo modo al terzultimo posto in classifica. Il Telimar dovrà stare attento a non sottovalutare l’ avversario e a prendere l’ incontro con la dovuta attenzione, evitando i cali di tensione, che in questo campionato hanno già creato problemi ai ragazzi di Quartuccio. Se i palermitani riuscissero a vincere, si porterebbero a 10 punti, rendendo ancora più avvincente lo scontro per il quarto posto.

Gli aretusei della 7 Scogli dovranno invece vedersela contro un avversario più temibile, l’ Arechi, seconda in classifica. I siracusani ci hanno già abituato a grandi prestazioni contro avversari di spessore, basti pensare al pareggio della scorsa settimana contro la Nuoto Catania. Servirà dunque una delle loro solite prestazione per battere i campani, senza sbavature difensive e con grande freddezza in attacco, in modo da concedere poco spazio ai giocatori dell’ Arechi, che se lasciati, potrebbero risultare devastanti. I biancoblu con la vittoria salirebbero a quota 8 punti, ricordando che hanno ancora un match da recuperare, potrebbero potenzialmente salire a 11 punti ed essere la siciliana con il miglior rendimento.

Catania, ore 15:00
POL. MURI ANTICHI – NUOTO CATANIA
Arbitri: Ercoli e Roberti Vittory

Quartu S. Elena, ore 15:00
PROMOGEST – TE.LI.MAR
Arbitri: Luciani e Riccitelli

Siracusa, ore 15:30
C.C. 7 SCOGLI – TGROUP ARECHI
Arbitri: L. Bianco e Iacovelli

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php