Live Sicilia

calcio - lega pro

Messina, si lavora per l'attacco
Burzigotti: "Sosta fondamentale"


Articolo letto 6.141 volte

L'ex grossetano ammette che i peloritani avessero bisogno di un po' di riposo, dopo le tante fatiche di fine 2015. Elogi importanti per Gustavo e Tavares, decisivi contro il Martina Franca. Mercato: obiettivi Barisic e Madonia, si lavora anche in uscita.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Partito in sordina come primo rincalzo per il reparto arretrato, Lorenzo Burzigotti ha convinto grazie a prestazioni sempre in crescendo. Le lunghe leve lo hanno fatto entrare in condizione in ritardo, ma l’ex Grosseto si sta rivelando difensore di sicuro affidamento: “La sosta ci ha fatto bene, abbiamo rimesso in sesto la baracca e sabato si è vista una squadra diversa – ha dichiarato – siamo contenti, volevamo vincere ad ogni costo perché gli ultimi deludenti risultati con cui avevamo chiuso il 2015 avevano lasciato qualche scoria. Vincere aiuta tanto, aumenta l’autostima e la convinzione nei propri mezzi, violevamo rispondere sul campo dimostrando di essere ancora sul pezzo”.

Nella seconda parte del girone d’andata a fare la differenza sono state anche le reiterate assenze per infortunio da parte di elementi chiave: “Gustavo e Diogo Tavares sono giocatori che in questa categoria fanno la differenza – ha dichiarato – è vero che fisicamente avevamo lasciato qualcosa per strada, ma non siamo neanche stati fortunati in alcuni episodi di determinate partite. Sabato però non volevamo alcun tipo di giustificazione, vittoria doveva essere e vittoria è stata”.

Contro il Benevento il Messina cerca conferma ma non sarà facile, perché i sanniti sono una delle formazioni più attrezzate per il salto di categoria: “E’ una squadra fatta per andare in Serie B – ha sottolineato Burzigotti – è una società che da anni investe molti soldi e che anche quest’anno si sono presentati ai nastri di partenza con giocatori importanti. Noi però non avremo alcun tipo di timore, il risultato netto ottenuto contro il Martina Franca ci ha dato convinzione ed ha riportato quell’entusiasmo che era un po’ sopito dopo qualche risultato deludente”.

Inevitabile una riflessione sul processo sportivo che vede coinvolto Arturo Di Napoli: “Il mister è uno di noi e la speranza è che tutto possa concludersi per il meglio – ha dichiarato – sulle richieste della Procura non mi sento di aggiungere niente. Naturalmente credo che la migliore sia proseguire con mister Lello Di Napoli (l’allenatore in seconda), è con noi dall’inizio e conosce il nostro modo di lavorare”.

Il processo sportivo che tocca il tecnico milanese sta un po’ posticipando ma non rallentando il mercato del Messina, intenzionato che sta lavorando su due attaccanti esterni. Il primo è Maks Barisic, sloveno classe ’95 attualmente in forza al Milan mentre rimane sempre calda la pista che porta a Giuseppe Madonia dell’Akragas. Sempre per l’attacco ma in uscita, il sacrificato potrebbe essere Barraco.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php