Live Sicilia

calcio - serie a

Maresca, il calvario è finito
Zamparini lo reintegra al gruppo


Articolo letto 3.658 volte

L'esperto centrocampista non rientra più nel novero degli epurati, disposto dopo la sfida di coppa Italia contro l'Alessandria, e sarà dunque nuovamente a disposizione del tandem Viviani-Barros Schelotto già a partire dalla trasferta di Genova.

VOTA
3/5
2 voti

PALERMO - Dopo neanche dodici ore dall’averlo definito pubblicamente “a fine carriera”, Maurizio Zamparini ha disposto il reintegro di Enzo Maresca nel gruppo a disposizione del nuovo tecnico Guillermo Barros Schelotto. L’esonero di Davide Ballardini ha riaperto le porte al centrocampista, escluso dal progetto tecnico dopo la disgraziata partita di Coppa Italia contro l’Alessandria e più volte finito nel mirino del presidente per le sue uscite sui social network a favore di Giuseppe Iachini, una volta venuto a sapere del suo allontanamento. Questo solo per ciò che riguarda la stagione in corso, dato che tra Maresca e il Palermo la situazione è a dir poco lunatica da oltre un anno.

Già il primo ritiro estivo lo ha visto come un partente quasi certo. Stipendio gravoso ed età avanzata lo avevano spinto nella lista dei cedibili dei rosa, tant’è che persino Iachini lo aveva tenuto fuori dal campo per le prime partite stagionali (complice anche una forma di appendicite acuta, che lo ha tenuto ai box per circa un mese). Alla sua prima da titolare, a San Siro contro il Milan, il Palermo ha cambiato volto e Maresca ha riconquistato la fiducia di tutti. Anche di Zamparini, che gli ha presentato un rinnovo contrattuale fino a giugno 2016, accordo del quale si è “pentito” ben presto. In estate, infatti, il giocatore è di nuovo fuori dai piani della società.

Si parte per un nuovo ritiro da separato in casa. Nonostante gli allenamenti in disparte e un’atmosfera non certo cordiale, Maresca fa da chioccia al giovane Brugman e, non trovando accordi con altre società, resta a Palermo. E come l’anno prima, arriva il momento in cui Iachini lo lancia in campo, anche se stavolta non dà l’effetto sperato. Il Palermo non svolta, Iachini perde il posto e Ballardini lo schiera solamente in Coppa Italia. Il tecnico, in accordo col presidente, decide di escluderlo insieme a Rigoni e Daprelà, temendo un loro atteggiamento avverso e considerandoli fedelissimi di Iachini.

L’addio sembra ormai scritto, tant’è che lo stesso Zamparini ha più volte ribadito di voler rescindere il contratto e di essere disposto a pagare i mesi di stipendio rimasti da saldare fino a giugno, ma i colpi di scena in questa società non mancano mai. Torna Viviani, che con Iachini e con Maresca ha lavorato per più di una stagione, e lo fa per tenere in caldo il posto a Guillermo Barros Schelotto. A quel punto, tenere Maresca fuori dal gruppo non ha più molto senso, ed ecco che arriva la notizia del reintegro. E adesso chissà quali sorprese ci attendono da qui a giugno, data della naturale scadenza del contratto.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php