Live Sicilia

calcio - lega pro

Gustavo-Tavares, volo Messina
Tris ai danni del Martina Franca


Articolo letto 22.926 volte

Una superba doppietta del centravanti apre la strada ai peloritani nella gara vinta ai danni della formazione pugliese, abbattuta definitivamente nella ripresa dal siluro del portoghese. Prima partita e prima vittoria per Di Napoli nel nuovo anno.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Un profetico Arturo Di Napoli aveva identificato proprio in Gustavo e Tavares i due nuovi acquisti "fatti in casa", perchè sin qui il Messina aveva potuto contare sulla qualità del brasiliano e sull'esplosività del portoghese veramente con il contagocce. Il campo gli ha dato ragione, Gustavo ha incantato con una splendida doppietta al 9' e al 26' mentre Tavares ha chiuso i conti al 76' stendendo un Martina Franca parso veramente poca cosa. Il nuovo anno per Di Napoli inizia all'insegna dell'emergenza, con gli squalificati Berardi e De Vito a cui si aggiungono gli infortunati Palumbo, Parisi, Fornito e Cocuzza. Sulla destra Barilaro vince il ballottagio con Frabotta, mentre sulla sinistra c'è l'esordio di Russo con Burzigotti e Martinelli centrali. Davanti alla difesa agisce sempre Baccolo con Giorgione e Zanini a completare il reparto. In avanti nuova chance per Padulano e Gustavo, solo panchina per Barraco, mentre il terminale offensivo è Leonetti al posto di un Tavares non ancora al meglio.

I giallorossi attaccano subito a testa bassa calciando per ben due volte verso la porta difesa la Viotti nei primi 2 minuti. La prima con Gustavo, che dalla destra stoppa di petto e calcia sul primo palo ma la sfera termina sull'esterno della rete, la seconda con Zanini dai 20 metri ma con poca fortuna. Al 9' però il pubblico di casa può solo inchinarsi davanti alla prodezza balistica di Gustavo, che dal limite dell'area su punizione calcia di sinistro agirando la barriera freddando Viotti che può solo vedere la palla finire all'incrocio sulla sia sinistra. Primo gol in giallorosso per l'ex Salernitana, che quando è in forma si conferma un elemento in grado di fare la differenza. Al 24' continua lo show personale del brasiliano che ubriaca Sirigrano e Curcio provando a sorprendere Viotti sul primo palo, ma la palla termina di nuovo sull'esterno della rete. Al 26' il San Filippo è ai piedi del giocatore brasiliano, che sempre dal limite calcia un sinitro potente e preciso che rende vano il volo di Viotti, con la palla che prima colpisce la traversa e poi termina in rete.

Il 2­-0 taglia letteralmente le gambe ai pugliesi, ormai messi all'angolo dalle folate dei giallorossi che più di una volta creano anche i presupposti per il terzo gol. La squadra di Incocciati si fa vedere dalle parti di Addario al 40' con Basso, che dal limite calcia trovando una deviazione ma l'estremo peloritano, seppur in modo non impeccabile, alza sopra la traversa. Al 45' Barilaro esplode un gran destro dai 3-0 metri, Viotti si riscatta mandando la sfera in corner toccandola con la punta delle dita. Un Messina che meritatamente va al riposo sul doppio vantaggio, grazie non solo alla verve ritrovata di Gustavo ma per una condizione atletica che sembra di nuovo tornata a livelli ottimali.

Il tema della ripresa è subito chiaro, il Messina controlla mentre il Martina Franca cerca in modo evanescente di rientrare in partita. Al 59' è ancora una volta il Messina ad andare vicino al 3-­0, con Zanini che si accentra e dal limite calcia di destro, ma Viotti è ancora una volta bravo ad alzare in corner. Al 65' Basso dalla destra rientra e calcia sul primo palo ma Addario mette di nuovo in corner. I ritmi però della ripresa sono nettamente più bassi, il Messina controlla senza particolari affanni mentre Di Napoli cambia la cabina di regia inserendo Bramati per Baccolo, mentre aumentano i centimetri in attacco con l'inserimento di Tavares al posto di Leonetti. Proprio il portoghese al 68' va via a Curcio che dentro l'area di rigore lo atterra vistosamente ma il direttore di gara lascia correre. Al 75' Tavares serve a Padulano un assist d'oro per il 3­0, ma l'attaccante napoletano partorisce un tiro molle bloccato da Viotti. 60 secondi ed è ancora la premiata ditta Padulano­Tavares a confezionare il 3­0, con il portoghese che in corsa scaraventa un destro potente alle spalle dell'estreno ospite raccogliendo un assit volante del giovane della primavera juventina. All'81' Tavares va via dalla sinistra e calcia sul primo palo un potente rasoterra disinnescato da Viotti.

Cosi il Messina ritorna a vincere dopo due mesi e lo fa in modo convincente. Da un punto di vista fisico la squadra è parsa di nuovo brillante, rischiando poco e gestendo in modo oculato il doppio vantaggio per tutta la ripresa. Un successo che deve far ben sperare, perchè 25 punti alla fine del girone d'andata li avrebbero pronosticati davvero in pochi.

Tabellino

Messina­-Martina Franca 3-­0
Marcatori: 9' e 26' Gustavo, 76' Tavares

Messina: Addario, Barilaro, Russo, Baccolo (57' Bramati), Martinelli, Burzigotti, Zanini, Giorgione, Leonetti (59' Tavares), Gustavo (90' Bossa), Padulano. A disposizione: Novara, Frabotta, Fiumara, Biondo, Salvemini, Barraco. All. A. Di Napoli

Martina Franca: Viotti, Allegra, Curcio, De Lucia (74' Gaetani), Sirignano, Marchetti, Basso (83' Cardore),Cristofari, Baclet, Di Lauri, Cristea (57' Taurino). A disposizione: Gabrieli, Migliaccio, Foggetti, Cassano, Simone. All. Incocciati

Arbitro: Sig. Alessandro Chindemi della sez. di Viterbo. Guardalinee: Sig. Stefano Squarci di Roma 1 e Stefano Cordeschi di Isernia
Ammoniti: Barilaro (Me), Russo (Me), Allegra (Mf),

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php