Live Sicilia

lega pro

Anno nuovo, vecchie abitudini
Akragas k.o. pure a Benevento


Articolo letto 34.350 volte

Il Gigante viene piegato 1-0 e incassa l'ennesima sconfitta. Gara tutto sommato equilibrata, decisa dalla rete messa a segno da De Falco in chiusura di primo tempo.

VOTA
0/5
0 voti

BENEVENTO -  Il 2016 comincia male per l’Akragas, così come si era chiuso con gli agrigentini sconfitti ancora e un ciclo senza vittorie che non vuole terminare. A Benevento, pur giocando una buona partita, i biancazzurri devono cedere ai sanniti che fanno bottino pieno con un gol di De Falco alla fine del primo tempo. Il Benevento rincorre una posizione nel gruppo delle compagini che si contendono un posto ai playoff, l’Akragas cerca invece di non essere risucchiata nel gruppone dei playout in cui è finita dopo un grande avvio di campionato, seguito però dalla crisi dei risultati interni e da una vittoria che manca da ottobre. L’Akragas si presenta subito con il nuovo acquisto maltese Zach Muscat in difesa, mentre vanno in panchina Candiano e Grea (in campo dal 25’ per un infortunio ad Aloi). In attacco per gli agrigentini si rivede Di Piazza, a secco da mesi (solo due gol in campionato) con la maglia biancazzurra, assente invece Madonia, possibile partente. Benevento con il trio d’attacco Marotta, Ciciretti Mazzeo. Squadre ben messe in campo con molti contrasti a centrocampo e bel gioco: l’Akragas con Mauri, Zibert e il rientrante Vicente gioca bene le palle nella parte centrale del campo con lo sloveno che costruisce gioco servendo più volte Di Piazza che prova più volte il tiro, sbagliando. Al 25’ primo cambio della partita con Aloi, infortunato, costretto a cedere il posto al neo acquisto Grea.

Partita aperta nel primo tempo con occasioni da una parte e dall’altra con repentini cambi di fronte: l’Akragas ha una grande occasione con Zibert che, servito da Di Piazza dalla sinistra, tutto solo, non riesce ad impattare di testa. L’occasione per gli ospiti capita invece per Mazzeo che non riesce a segnare da ottima posizione. La legge del calcio è dura e ad un quasi gol di Leonetti – tiro che passa sotto le gambe del portiere salvato dalla difesa giallorossa sulla linea al 40’ – risponde, segnando, il Benevento, con un gran tiro dalla distanza di De Falco che spiazza Maurantonio. L’Akragas scende in campo più convinta nel secondo tempo cercando più volte di farsi viva dalle parti di Gori, i problemi dell’attacco però sembrano ancora presenti nell’undici biancazzurro che non riesce a rendersi mai veramente pericoloso. I Sanniti sembrano invece ben organizzati in campo e gestiscono la palla, provando con qualche spunto dei suoi attaccanti a trovare il raddoppio.

Legrottaglie fa esordire anche il nuovo acquisto Candiano in mezzo al campo al posto di Vicente e inserisce nel mucchio anche Cristaldi, le migliori azioni sono però per il Benevento con Cisse, entrato nel secondo tempo. All’Akragas non riesce invece l’ultimo passaggio, pur rendendosi pericolosa in contropiede. Si chiude male il girone di andata dell’Akragas con i biancazzurri che non riescono ancora a vincere pur giocando una buona partita. Gli agrigentini non vincono da nove partite (solo tre punti) e precipitano in fondo alla classifica in attesa delle altre partite del girone. Sterile l’attacco, buona la difesa così come la prestazione del neo acquisto Muscat. Di Piazza è evanescente e non riesce a rendersi mai realmente pericoloso. Il mercato di gennaio dovrà portare un attaccante allo scacchiere di Legrottaglie, altrimenti per la salvezza sarà dura.

TABELLINO

BENEVENTO-AKRAGAS 1-0

Benevento: Gori, Pezzi, Mattera, Del Pinto, Lucioni, Mazzarani, Melara (Padella 90’), De Falco, Marotta (Cisse 80’), Ciciretti, Mazzeo (Cruciani 60’) . Allenatore Auteri.

Akragas: Maurantonio, Muscat, Salandria, Mauri, Marino, Capuano, Aloi(25’ Grea) , Zibert, Di Piazza, Vicente (Candiano 65) , Leonetti (Cristaldi 76’). Allenatore: Legrottaglie

Marcatori: De Falco 44’

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php