Live Sicilia

calcio - serie a

Si raffredda la pista Sensi
Attacco, Balogh nuovo obiettivo


Articolo letto 2.947 volte

Dopo aver chiuso per Cristante, i rosa potrebbero perdere la corsa al regista del Cesena. Juventus e Sassuolo, che lavorano ad una sinergia, sarebbero davanti la società del patron Zamparini. Nel frattempo si lavora per portare in Sicilia la punta del Debrecen.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Mentre i rosa si trovano nel ritiro di Coccaglio per preparare al meglio la delicata trasferta di Verona, decisiva per il destino di Davide Ballardini sulla panchina dei siciliani dopo il trambusto avvenuto dopo la gara persa contro la Fiorentina, il Palermo prosegue il suo lavoro parallelo sul mercato. Dopo aver piazzato infatti i colpi Arteaga, con il venezuelano che potrebbe fare il suo esordio in attacco proprio nella sfida contro gli scaligeri, e sopratutto Bryan Cristante, l'ex Milan preso in prestito dai portoghesi del Benfica per sei mesi e che in queste ore si è aggregato alla sua nuova squadra per dare una mano alla causa rosanero, la società di viale del Fante è attiva per completare ulteriormente la sua rosa.

Il primo nome nella lista del presidente friulano, dopo quello appunto di Cristante che è stato annunciato nelle scorse ore, è quello di Stefano Sensi. Per il regista del Cesena, su cui Zamparini ha provato a battere la concorrenza giocando d'anticipo, si è però registrato l'interesse sia di Juventus che Sassuolo che nelle ultime ore si sarebbero incontrate a Milano per creare una sorta di sinergia per strappare il giocatore all'interesse delle rivali, Palermo in testa. Il lavoro in team di bianconeri e neroverdi, già solite ad operazioni di questo tipo come nel caso di Zaza e Berardi, arriverebbero dunque a proporre al Cesena 5 milioni più bonus chiudendo entro domenica, con i romagnoli del ds Foschi che pressano per una conclusione della trattativa entro lunedì prossimo.

Sensi a quel punto chiuderebbe la sua stagione col Cesena per poi passare a partire da luglio alle dipendenze di Di Francesco sempre sulla via Emilia, in seguito poi per il talentuoso centrocampista proveniente dalla Lega Pro potrebbero aprirsi le porte dello Juventus Stadium. Al Palermo adesso rimane dunque solo la chance di rilanciare l'offerta, con magari qualche contropartita compresa, anche se i rosa non sono per nulla propensi a spendere così tanto per un calciatore che deve ancora affermarsi.

Un altro reparto in cui il presidente ha annunciato un colpo in entrata è l'attacco. Tanti i nomi fantasiosi circolati in questi giorni dopo le parole di Zamparini (Balotelli o Giovinco ad esempio) anche se il profilo indicato porterebbe al classe '96 in forza al Debrecen Norberto Balogh. Il calciatore ungherese, messosi in luce nei recenti Europei Under 19 giocati proprio in Ungheria, è una tipica prima punta alto ben 197 cm e abile sia di testa che con i piedi. Balogh, autore quest'anno di 5 reti in 24 presenze fra campionato ed Europa League, potrebbe arrivare in Italia già questa domenica per legarsi definitivamente alla società rosanero.

Il Palermo, inoltre, starebbe per piazzare un altro colpo per l’attacco. Il giocatore in questione è il giovane Norberto Balogh, classe 1996, in arrivo dal Debreceni. Già entro domenica, se non ci saranno contrattempi sull’organizzazione del viaggio, il magiaro sarà in Italia per firmare il contratto che lo legherà al Palermo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php