Live Sicilia

lega pro

Candiano, Muscat e Grea
Tris di acquisti per l'Akragas


Articolo letto 21.747 volte

Messa alle spalle la crisi societaria, il Gigante prova a guardare avanti e accoglie tre nuove pedine da mettere a disposizione di mister Legrottaglie. Sabato match sul campo del Benevento.

VOTA
0/5
0 voti

AGRIGENTO - L’Akragas riparte da Benevento. Dopo le liti e le riappacificazioni societari, gli uomini di Legrottaglie tornano a far parlare il campo, partendo per la città campana per il difficile match di sabato contro i giallorossi, squadra quinta in classifica, in piena lotta per acciuffare un posto ai playoff. L’ultima di campionato significa tanto per gli agrigentini che non vincono da ottobre e vogliono riportare la serenità con una vittoria che scacci via ogni problema.

Per la difficile sfida contro i campani, Legrottaglie potrà contare sui nuovi acquisti, Maiko Candiano, il maltese Zach Muscat e l’ultimo arrivato Alessio Grea, terzino destro di qualità che potrebbe sistemare la difesa dell’allenatore dei bancazzurri, rimasta orfana di Scrugli, infortunato da tempo e di Sabatino, ceduto all’Arezzo. Il mister pugliese deve fare però i conti con la burocrazia che non consente ancora ai giocatori di poter giocare sabato. La speranza è quella di avere i necessari documenti per completare l’ingaggio dei giocatori arrivati e già partiti con la squadra; in caso contrario sarebbe davvero complicato per Legrottaglie schierare la formazione ideale, con il mister che sarà costretto, come già accaduto molte volte quest’anno, a posizionare giocatori in ruoli diversi dai loro abituali.

Con il mercato già avviato, si attende l’arrivo di qualche attaccante: per questo si attende però la partenza di qualcuno del reparto. Gli indiziati si ricercano tra Di Piazza e Madonia, due giocatori che sicuramente hanno deluso le aspettative della dirigenza e dei tifosi, per loro (uno dei due o entrambi) possibile una cessione. Intanto Legrottaglie deve fare di necessità virtù e non può prescindere dai suoi attaccanti, in un momento così delicato dove anche Savanarola ha salutato la società, accasandosi al Siracusa. Dopo la sosta non c’è più spazio per le chiacchiere, gli agrigentini vogliono solo vincere. Gli alibi, anche per Legrottaglie, sono finiti e una nuova sconfitta potrebbe mettere di nuovo in discussione l’allenatore. Parola al campo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php