Live Sicilia

calcio - serie d

Il Siracusa frena col Marsala
Scordia, sconfitta a nervi tesi


Articolo letto 43.370 volte

Dopo la sosta natalizia gli azzurri perdono il primato al rientro in campo, mentre lo Scordia perde di misura con la Leonfortese. Vittoria per 1-0 del Noto sul Due Torri.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - Finite le feste si ritorna sui campi di Serie D nel turno infrasettimanale valido per la prima giornata di ritorno del girone I. Il giorno dell’Epifania non porta bene al Siracusa, che tra le mura amiche racimola solo un punto contro il Marsala e perde il primato. Lo Scordia perde per una rete a zero in casa con la Leonfortese in un match molto teso, mentre con lo stesso risultato il Noto si impone sul Due Torri.

Potrebbe soffrire di vertigini il Siracusa di mister Sottil, che per la seconda volta in stagione perde la testa della classifica subito dopo averla conquistata. Stavolta a costare il primato è stato il pareggio casalingo per 2-2 nel derby siciliano col Marsala: gli azzurri si sono fatti recuperare due volte, senza riuscire nel finale a piazzare la zampata vincente in una sfida molto nervosa. A questo punto il Siracusa ripartirà dalla 3ª piazza, visti i contemporanei successi di Frattese e Cavese. Per il Marsala, invece, senz’altro un punto guadagnato, che permette alla formazione trapanese di mantenere la zona tranquilla della classifica (+1 sulla zona playout).

C’era grande attesa, invece, nei confronti dello Scordia e del suo neo acquisto Giuseppe Mascara, eppure con l’arrivo del nuovo anno la musica non sembra essere cambiata: l’incontro con la Leonfortese si è infatti chiuso con una sconfitta dei rossoblu, per i quali la partita si è messa sin da subito in salita con due episodi chiave, dapprima con il rigore decisivo subìto al 1’ e poi al 38’ con l’espulsione dell’attaccante Ascione, reo di avere scagliato ingenuamente il pallone contro un avversario. Gara a nervi tesi, dunque, con proteste veementi in direzione dell’arbitro per un penalty non concesso ai danni dello stesso Ascione, ma incerta fino al 93’, quando è il portiere Costanzo a superarsi sulla punizione di Mascara negandogli la gioia dell’esordio con goal. Permangono quindi le grosse difficoltà dei catanesi, i quali non approfittano del turno di riposo del Gelbison e rimangono penultimi, mentre gli ennesi possono esultare per una importante vittoria che li lancia ad un passo dalla zona calda dei playoff.

Infine il terzo derby siciliano di giornata ha visto il trionfo del Noto ai danni del Due Torri. Al “Palatucci" i granata risolvono la pratica grazie alla rete messa a segno da Mosciaro che decide un incontro molto combattuto e permette ai siracusani di salire fino al 10º posto in classifica con 25 punti. Una sconfitta che fa male, invece, in quel di Piraino: il Due Torri, infatti, esce momentaneamente dalla zona playoff, scavalcato dal Reggio Calabria.

Questo il programma completo della 20ª giornata:

Vibonese-Rende 1-2
Agropoli-Sarnese 3-0
Gragnano-Cavese 1-2
Scordia-Leonfortese 0-1
Siracusa-Marsala 2-2
Frattese-Vigor Lamezia 3-1
Noto-Due Torri 1-0
Palmese-Roccella 0-1
Reggio Calabria-Aversa 2-1
Riposa: Gelbison

Classifica: Frattese 38, Cavese 38, Siracusa 37, Reggio Calabria 31, Sarnese 29, Due Torri 29, Aversa 29, Leonfortese 28, Vibonese 27, Noto 25, Gragnano 24, Palmese 24, Marsala 23, Rende 22, Agropoli 21, Roccella 20, Gelbison 15, Scordia 12, Vigor Lamezia 11.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php