Live Sicilia

calcio - serie a

Colpo di scena: Ballardini resta
Scintille tra Zamparini e Iachini


Articolo letto 12.354 volte

L'esonero del tecnico ravennate, il ritorno dell'allenatore dei record e le scintille a due ore dalla chiamata. Sei ore di fuoco in casa rosanero, con una sola certezza: la squadra va in ritiro prima del match col Verona.


PALERMO - Giuseppe Iachini, per poco meno di due ore, è stato nuovamente l’allenatore del Palermo. Un ritorno per il quale si era già preparato il ritiro a Coccaglio, quartier generale fuori sede dei rosa da due anni a questa parte, con il tecnico marchigiano chiamato a guidare nuovamente la squadra verso la salvezza. Questo fino a quando tra Zamparini e Iachini non sono scattate nuovamente le scintille, e da lì l’immediato dietrofront del patron. Niente più esonero, niente più ritorno di Iachini e tutto come prima. A Coccaglio ci andrà Ballardini e il ritiro, a tre giorni dalla delicatissima trasferta di Verona contro l’Hellas ultimo in classifica, vedrà ancora in tecnico ravennate sulla panchina del Palermo.

Andiamo con ordine. Ballardini è un allenatore sfiduciato immediatamente dopo la sconfitta casalinga con la Fiorentina, nella quale il presidente non ha gradito la prestazione della squadra, oltre che il risultato. Ecco che a partita conclusa Zamparini decide di mandare la squadra in ritiro immediato a Coccaglio, dove tra l’altro arriverà nella giornata di domani il nuovo acquisto Bryan Cristante, atteso a Palermo tra domani e dopodomani. Giusto il tempo di assimilare la sconfitta e di parlare con Ballardini per prendere la seconda decisione della giornata, la più importante: il tecnico ravennate è esonerato dall’incarico e la palla passa immediatamente a Iachini, chiamato poco dopo.

Le chiamate con Iachini, però, non si fermano qui. E in una di queste emergono divergenze evidentemente insanabili. Probabile che si tratti di questioni legate al calciomercato, argomento già toccato dai due prima dell’esonero, avvenuto lo scorso 10 novembre, ma non solo. E nel frattempo, mentre il figlio Kevin ha espresso pubblicamente la gioia della famiglia Iachini per il “ritorno a casa” tramite Instagram, avviene l’imponderabile. La frattura è insanabile e il Iachini-bis termina ancor prima di cominciare. Il Palermo va in ritiro e, colpo di scena, ci va con Ballardini. Kevin Iachini, sommerso di messaggi sui social network, cancella ogni post sul ritorno a Palermo. In nemmeno sei ore tutto torna come prima, ma in realtà il Palermo è stato travolto da un uragano.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php