Live Sicilia

calcio - lega pro

Catania, testa già ad Andria
Mercato: può tornare Biagianti


Articolo letto 2.838 volte

La formazione rossoazzurra rivolge il pensiero al primo match del nuovo anno, da giocare sul campo dei pugliesi per riprendere al meglio le operazioni in campionato. Ma si pensa anche a rinforzare la rosa, con un ritorno più che gradito nel mirino.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Si ricomincia in trasferta. Dalla sfida esterna in terra pugliese di Andria, sabato pomeriggio contro la Fidelis. Chiuso un 2015 che passerà agli annali come uno dei più duri della storia rossoazzurra, gli uomini di mister Pancaro sono chiamati subito ad un impegno tutt’altro che agevole. Una partita alla volta, per carità. Ed il primo rendez-vous dell’anno (ultima del girone d’andata) non si preannuncia certo come una passeggiata di salute. Occorreranno carattere ed umiltà: gli stessi che il tecnico etneo va predicando sin dal suo primo giorno d’allenamento. Nel mezzo, quel 4-3-3 sul quale fare affidamento fino alla fine della stagione e che senza gli infortuni di metà percorso avrebbe portato quasi certamente qualche punto in più in cascina. Ma niente alibi, please. Di sicuro, c’è da sfruttare al meglio il gran stato di forma in avanti di Calil così come un equilibrio in mezzo al campo forse finalmente ritrovato.

Ma in mezzo a tutto questo il mese di gennaio richiama inevitabilmente al mercato. E tra entrate e uscite il Catania sta lavorando sottotraccia. I rumors parlano di ritorni suggestivi come (su tutti) quello di Biagianti: ma sono solo suggestioni (appunto) e di concreto, al momento, c’è davvero ben poco. Semmai, nelle scorse ore, i colleghi di Catanista hanno avvistato il consulente di mercato del Siena, Matteo Materazzi, che “sarebbe sbarcato a Catania per parlare delle trattative in essere fra le due squadre. Gli etnei puntano su Silvestri e Burrai, ma per adesso a non convincere del tutto sembrano essere le contropartite tecniche: Russo e Bacchetti. I due giocatori in forza ai toscani sono dati in partenza visto che il terzino palermitano non vede il campo con continuità, e Burrai vorrebbe approdare in una piazza importante e le pretendenti non mancano”.

Intanto, si lavora a Torre del Grifo. L’obiettivo resta la salvezza e ci mancherebbe. Sul cammino dei rossoazzurri c’è la Fidelio Andria, dopo si penserà a tutto il resto: una cosa per volta e, magari, una vittoria per volta. Per cominciare l’anno in modo spumeggiante e per cancellare definitivamente i fantasmi di un 2015 da cancellare.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php