Live Sicilia

calcio - serie b

Sannino vuole cambiare marcia:
"Saremo un branco affamato"


Articolo letto 1.967 volte
calcio, Catania, giuseppe sannino, serie b, Calcio, Catania, Serie B
Giuseppe Sannino

Il tecnico campano suona la carica in vista del suo esordio sulla panchina rossazzurra. Tante assenze, ma nessun alibi: l'ex allenatore del Watford vuole vedere un altro atteggiamento, consapevole di non poter operare grossi aggiustamenti tattici.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Si avvicina il momento dell'esordio sulla panchina del Catania per Giuseppe Sannino, che guiderà i rossazzurri nella seconda uscita casalinga di questo campionato contro il Modena. Carattere e grinta sono le parole d'ordine del tecnico di Ottaviano, che si aspetta dalla sua squadra un cambio di marcia in vista della sfida ai gialloblù di Novellino: "Mi auguro di vedere un atteggiamento da uomini maturi, bisogna lasciare il fioretto e prendere la spada. In campo voglio un atteggiamento che rispecchi il momento che stiamo vivendo. Dobbiamo entrare in campo con lo spirito di un branco di animali affamati appena liberati dalla gabbia".

Tutta questione di atteggiamento per l'ex allenatore del Watford,che non vuole e non può parlare di aggiustamenti tattici, avendo preso da poco in mano questo gruppo: "In settimana i ragazzi hanno lavorato con grande applicazione, c'è voglia ma non è possibile cambiare tutto in tre giorni. Non potrà contare più di tanto la tattica, servirà scendere in campo con tanto furore agonistico. Non possiamo sbagliare atteggiamento, voglio vedere sudore, voglia e sacrificio. Il Modena è una squadra ben organizzata, ma noi dobbiamo vincere a tutti i costi e abbiamo un vantaggio: non possiamo continuare a perdere, dobbiamo per forza svoltare. Tre giorni non servono a cambiare tante cose. C’è ancora la mano di Pellegrino: c’è una persona che ha provato a cambiare un pò la situazione e c’è un gruppo di ragazzi che sanno di dovere cambiare le sorti di un momento che va affrontato subito da uomini maturi. In campo, oltre alla qualità dobbiamo mettere altro: mi riferisco a giocatori che giocano in campo di fioretto e che oggi devono giocare di spada; di ragazzi che giocano con l’accetta. Possiamo sbagliare mille passaggi, mille situazioni ma non possiamo sbagliare l’approccio. Loro sosto stati acclamati, esaltati ma la gente che li ama vuole vedere il sudore. Non dico che prima non l’abbiano fatto: ma dobbiamo dare una spolverata”.

Un Catania chiamato alla svolta dopo l'inizio da incubo in campionato, con un solo punto raccolto in tre partite. Una svolta che però vedrà mancare diversi giocatori per infortuni e squalifiche: "Ci saranno assenze importanti - ammette Sannino - ma non possiamo piangerci addosso. Chi giocherà sarà per me il migliore al mondo e dovrà sforzarsi il doppio pensando appunto alle assenze. Tecnicamente non conta il singolo. Se Rosina fa bene davanti la porta il merito sarà di tutti. L'importante sarà non ripetere gli errori fatti in passato".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php