Live Sicilia

serie b

Prova del nove per il Trapani
Contro il Carpi per volare in testa


Articolo letto 10.456 volte
boscaglia, carpi-trapani, mancosu, serie b, trapani, trapani calcio, Calcio, Serie B, Trapani
L'esultanza di Mancosu (foto Pappalardo)

I granata, al momento seconda forza del torneo, sfidano gli emiliani nell'anticipo della quarta giornata del torneo cadetto. In caso di successo la formazione di Boscaglia prenderebbe il comando del torneo almeno per una notte. Diversi dubbi di formazione per Boscaglia, alle prese con infortuni e squalifiche.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Nella tana della “bestia nera” per esorcizzare le due sconfitte dell’anno scorso? Mister Boscaglia tira subito il freno. Non vuole pressioni sulla sua squadra. Con il Carpi, nella prima stagione in B, non è andata bene, 3-2 al “Cabassi”, 0-1 al Provinciale di Trapani. Nessuna rivincita per l’allenatore dei granata: “E’ una partita come le altre, che dobbiamo andare a giocarci con la consapevolezza che siamo una buona squadra e che, se riusciamo a fare tutto quello che sappiamo, porteremo a casa un risultato positivo”.

Domani alle 19 al “Cabassi” s’incontrano due squadre in forma. Il Trapani ha 7 punti, 2 vittorie ed un pareggio, il Carpi, 5 punti, una vittoria e 2 pareggi. Gli emiliani cercheranno di sfruttare il fattore campo per il sorpasso, ma i granata non hanno alcuna voglia di perdere punti per strada. I siciliani si presentano senza Terlizzi squalificato, Iunco in fase di recupero e Basso infortunato. Ma per Boscaglia non è un problema: “Ci dispiace non averli a disposizione, però tutti quelli che giocheranno al loro posto sono sicuramente giocatori validissimi”. Qualche problema per il centrale difensivo Caldara, dopo l’ottima prestazione in casa contro il Cittadella. Lo staff medico sta facendo di tutto per recuperarlo, ma Boscaglia, anche in questo caso, rimane imperturbabile: “Le alternative ci sono”.

Ci si attende il solito Trapani. Grande rispetto per l’avversario, ma l’obiettivo rimane sempre lo stesso, quello di tentare di vincere. E’ comunque alla prova per alcune scelte. Confermerà la linea verde? Il nuovo assetto sembra essere votato all'inserimento dei giovani con i più “vecchi” a fare da equilibrio e a dispensare consigli. Potrebbe essere il centrocampo l’arma in più dei granata. Finora Boscaglia ha azzeccato tutte le sue mosse. Il Carpi gioca un 4-3-3 che punta a sfruttare le capacità tecniche e la forza fisica dei tre che stanno davanti, Di Gaudio, Pasciuti e Mbagoku.

Mister Castori dovrà fare a meno di Concas squalificato e di Laner infortunato. Da verificare, invece, le condizioni di Porcari che non sarebbe al meglio della condizione. Quella di Castori è una squadra che non molla mai, prova ne è il pareggio al 91’ in quel di Crotone che gli ha consentito di rimanere imbattuta alla terza giornata di campionato. Ma il Trapani è pronto alla sfida. “Giocheremo per vincere”, ha ribadito Boscaglia. I granata hanno “festeggiato”, in settimana, il rinnovo del contratto del bomber Mancosu, a Trapani fino al 2017. Probabile formazione granata: Marcone, Lo Bue (Zampa), Pagliarulo, Caldara (Martinelli), Rizzato, Falco, Ciaramitaro, Scozzarella, Nadarevic, Barillà, Mancosu.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php