Live Sicilia

basket - amichevoli

Troppa Caserta per l'Orlandina
Prima finalista al "Basciano"


Articolo letto 2.298 volte

Il primo incontro del quadrangolare vede la Juve superare la squadra allenata da coach Griccioli: dopo un inizio arrembante, i bianconeri vengono raggiunti da Capo d'Orlando, che non riesce però a mantenersi sulla scia.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Nulla da fare per l’Orlandina di coach Griccioli: l’esordio del Memorial Basciano al PalAuriga di Trapani vede trionfare la Juve Caserta per 66-84. I biancazzurri sono apparsi ancora affaticati dalla preparazione fisica, un macigno contro i campani, favoriti anche da una ottima partenza. Sin dalle prime battute di gioco è infatti Caserta a portarsi avanti nel risultato, ma la reazione dell'Orlandina arriva a metà partita. Quando i paladini riescono a raggiungere la parità, però, Caserta scappa di nuovo. Una vittoria netta per i campani, che approdano così in semifinale nel quadrangolare che vede partecipare anche Trapani e Varese.

Dopo nemmeno tre minuti di gioco, Caserta chiude un parziale 12-0 che taglia le gambe all’Orlandina. I primi minuti senza neanche un canestro segnato frenano Flynn e compagni, e anche quando Hunt riesce a sbloccare il risultato per i biancazzurri sembra esserci ben poco da fare. Caserta tocca il +17 con i canestri di Howell e Scott, salvo poi allentare un po’ la tensione e concedere 10 punti (tra cui un buzzer di Nicevic) agli avversari, che si portano sotto la doppia cifra di svantaggio. La seconda frazione si apre però sotto i peggiori auspici per l’Orlandina, che subisce un gioco da quattro punti di Vitali e, dopo essere tornata nuovamente sul -10 grazie ad Archie, cade sotto i colpi di Moore. Da qui in poi Caserta esagera con i preziosismi, ma stavolta Capo d’Orlando ne approfitta: Archie porta i suoi sul -5, poi la solita tripla di Basile riapre il match, chiudendo all’intervallo lungo sul 37-39.

Nel terzo periodo l’Orlandina sembra voler proseguire sulla falsariga del secondo parziale: Hunt trova il canestro del 41-41, ma Caserta reagisce. Otto punti di Young trascinano i campani fino al +9, poi Gaines allunga, portando il parziale a 47-61 alla terza sirena. Stavolta i biancazzurri non riescono più a svoltare. Caserta tocca il +16 e per la squadra di Griccioli non basta l’esperienza di Nicevic e Pecile, che provano a tenere in carreggiata la squadra. Caserta scappa e mette in ghiaccio il risultato, fino al 66-84 finale. Una sconfitta per la quale David Sussi, assistente allenatore dell’Orlandina, non vuole far drammi: "Siamo al primo test con una squadra iscritta in serie A, abbiamo iniziato male, l’avevamo ripresa, ma a causa della rotazione ridotta non siamo riusciti a restare in partita fino alla fine. Comunque siamo fiduciosi perché gare come questa sono utili in questa fase della preparazione”.

ORLANDINA-CASERTA 66-84 (16-25, 37-39, 47-61)

ORLANDINA: Archie 16, Basile 4, Bianconi 7, Hunt 13, Soragna n.e., Freeman 2, Pecile 8, Karavdic n.e., Strati n.e., Flynn 9, Marisi n.e., Nicevic 7. All. Giulio Griccioli

CASERTA: Gaines 18, Young 21, Mordente 2, Howell 4, Vitali 9, Tommasini 1, Michelori 10, Sergio, Moore 10, Scott 9. All. Emanuele Molin.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php