Live Sicilia

serie b

Mancosu e Lombardi in gol
Trapani secondo in classifica


Articolo letto 3.751 volte
diretta trapani-cittadella, live trapani-cittadella, serie b, trapani, trapani-cittadella diretta, trapani-cittadella live, Calcio, Serie B, Trapani
Trapani-Cittadella

La squadra di Boscaglia bissa il successo conquistato contro il Vicenza e si porta a ridosso della vetta. Granata in svantaggio, poi il centravanti e il neo entrato firmano il sorpasso.

VOTA
5/5
4 voti

TRAPANI - Mister Boscaglia è stato di parola. Alla vigilia di Trapani-Cittadella aveva detto che poche squadre avrebbero fatto punti al Provinciale ed è stato così. Un Trapani, a tratti esaltante, ha vinto contro una squadra che non ha mai mollato. Mister Boscaglia aveva anche detto che Mancosu sarebbe andato in gol molto presto. Ed è stato così. Il bomber granata ha pareggiato la partita dopo un gol a sopresa del Cittadella che aveva fatto ben poco ma si era ritrovato in vantaggio nella parte centrale del primo tempo.

Il Trapani, nella fase iniziale della partita, sulla fascia sinistra con Rizzato, Nadarevic e Barillà ha dato prova di qualità e di grande intensità. Poi è cresciuto Falco anche sulla destra ed i granata hanno messo sotto la squadra di Foscarini. Boscaglia ha scelto la linea verde ed ha avuto ragione. Ha messo dentro Caldara al posto di Terlizzi e nel secondo tempo ha fatto esordire Lombardi, che l’ha messa dentro alla prima occasione con un gol di forza. Dentro anche Aramu e Zampa. Il Trapani ha avuto gamba per tutta la gara. La curva strepitosa, che ha ancora una volta se stessa ha accompagnato in rete la palla che Mancosu ha indirizzato in rete con un gol da attaccante di razza. Ha ricevuto in area da Falco, si è girato e di sinistro ha colpito Valentini che non ha potuto fare nulla. Il primo tempo è stato tutto di marca granata, con un 4-4-2 fortemente dinamico. Nadarevic ha fatto vedere gli autentici sorci verdi agli esterni del Cittadella. Palla al piede è stato spesso irresistibile. Una squadra che ha sempre giocato in scioltezza. Ha preso gol su un disimpegno sbagliato di Lo Bue che è stato però travolto dal suo avversario ed è rimasto a terra. Il Trapani aspettava il fischio dell’arbitro che non è arrivato. E’ invece arrivato il gol di rapina di Coralli. Tutto il Provinciale per alcuni minuti contro l’arbitro e con Boscaglia che chiedeva ai suoi di rimanere con i nervi saldi. Ed il Trapani ha fatto ciò che voleva il suo allenatore.

Il secondo tempo è stato così come il primo, con il Trapani a fare la partita ed il Cittadella che ha provato a giocare di rimessa. Falco è salito in cattedra ed ha fatto quello che Nadarevic era riuscito a costruire nel primo tempo. Granata arrembanti ma Cittadella sembra attento e pronto a colpire. La difesa granata ha annullato Gerardi che ha avuto una sola palla giocabile ma ha sparacchiato fuori con un sinistro in area da dimenticare. Poi c’è stata la sfida nella sfida dei cambi. L’ha vinta Boscaglia. Lombardi entra al posto di Nadarevic e dopo pochi minuti porta il Trapani in vantaggio. Aramu ha gestito palla, cercando di spezzare la reazione del Cittadella. Aramu è entrato al posto di Barillà che ha fatto la sua parte fino in fondo. Zampa ha preso il posto di Falco che ha ricevuto una vera e propria standing ovation. I granata si sono concessi sull’1-1 anche un palo clamoroso con Ciaramitaro, che ha vinto due contrasti e si è presentato davanti a Valentini. L’ha superato con un tocco d’esterno ma la palla è finita sul palo. Ciaramitaro incontenibile per buona parte della gara. Ha corso chilometri su chilometri ed è andato su tutti i palloni. Il centrocampo granata è la vera novità di questa squadra con Scozzarella che è stato ancora una volta determinante. Quello che ha battuto il Cittadella è un Trapani che gioca bene. Deve ancora migliorare sui disimpegni, ma è una squadra che corre senza fermarsi mai ed ha le idee chiare su cosa fare quando entra nella trequarti avversaria. Foscarini ha messo in campo una squadra per non prenderle e stava per riuscirci se il Trapani avesse mollato accontentandosi di un pareggio. Lora per Pecorini, Busellato per Rigoni e Mancuso per Coralli sono state le sue mosse nel secondo tempo, ma il suo Cittadella non è mai riuscito a spezzare il ritmo del Trapani.

Senza Sgrigna perde molto in avanti e non ha un sostituto allo stesso livello. A fine partita granata tutti sotto la curva. Sette punti in tre partite, Mancosu in gol, Lombardi a rete all’esordio, un centrocampo di grande qualità. Mister Boscaglia può davvero essere soddisfatto

TABELLINO

TRAPANI-CITTADELLA 2-1 (24' Coralli, 40' Mancosu, 80' Lombardi) 

TRAPANI: Marcone, Lo Bue, Pagliarulo, Caldara, Rizzato, Barillà (70' Aramu), Ciaramitaro, Scozzarella, Nadarevic (70' Lombardi), Falco (85' Zampa), Mancosu. A disposizione: Gomis, Daì, Martinelli, Feola, Abate, Citro. All. Roberto Boscaglia

CITTADELLA: Valentini, Pecorini (56' Lora), Barreca, Pellizzer, Cappelletti, Rigoni (72' Busellato), Scaglia, Benedetti, Coralli, Gerardi, Minesso. A disposizione: Pierobon, De Leidi, Signorini, Donazzan, Palma, Mancuso. All. Claudio Foscarini

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce; ASSISTENTI: Stefano Bellutti di Trento e Tarcisio Villa di Rimini; QUARTO UOMO: Luigi Pillitteri di Palermo

NOTE: Ammoniti: 9' Benedetti (C), 87' Scozzarella (T).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php