Live Sicilia

serie b

Catania, Pellegrino sulla graticola
Il suo destino si decide a Perugia


Articolo letto 3.044 volte
andrea sottil, calcio catania, maurizio pellegrino, pasquale marino, pulvirenti, serie b
Catania, Pellegrino sulla graticola

Dopo il pessimo avvio in campionato, il club sarebbe tentato dall'avvicendamento in panchina. In caso di sconfitta contro gli umbri, pronto Pasquale Marino. In corsa anche Sottil, da escludere l'ipotesi che porta all'ex rosa Sannino.


CATANIA - C'è fermento in casa Catania dopo la sconfitta in casa della Pro Vercelli. La pessima prova difensiva degli etnei, che segue al deludente 3-3 interno maturato all'esordio con la Virtus Lanciano, ha fatto scattare l'allarme tra i dirigenti del club rossazzurro, insoddisfatti dalla partenza degli uomini guidati da Maurizio Pellegrino, fermi a quota 1 in classifica. Ecco perché si starebbe valutando un avvicendamento in panchina in caso di ko a Perugia.

Diversi i nomi circolati nelle ultime ore. L'ipotesi più concreta porta a Pasquale Marino, tecnico artefice dell'ultima promozione dalla B alla A dei siciliani, nel 2005-06. Dopo aver lasciato il Catania nel 2007, tra l'allenatore di Marsala e il sodalizio di via Magenta sono sempre intercorsi ottimi rapporti, anche per il feeling personale che lega Marino al presidente Antonino Pulvirenti.

E nelle ore successive al tracollo di Vercelli, la società rossazzurra avrebbe sondato il terreno per verificare l'eventuale disponibilità dell'ex guida tecnica del Pescara a tornare sulla panchina etnea. Il Catania avrebbe ottenuto un sì di massima da Marino, accordo tenuto in stand-by in attesa della sfida del "Renato Curi". Sarà quella la gara che, nel bene o nel male, con ogni probabilità deciderà il destino di Pellegrino.

Altro nome caldo è quello di Andrea Sottil, con trascorsi in rossazzurro da giocatore proprio alle dipendenze di Marino, in estate destinato all'Akragas. L'accordo è poi sfumato a causa del mancato ripescaggio in Lega Pro del club agrigentino. Al momento il mister ex Siracusa viene considerato una valida alternativa a Marino, tuttavia non sono da escludere eventuali sviluppi che potrebbero capovolgere le attuali gerarchie.

Spento sul nascere, invece, il rumors che portava a Giuseppe Sannino. L'ex allenatore del Palermo, recentemente dimessosi da manager del Watford e adesso in attesa di rituffarsi in un'avventura alla guida di una squadra italiana, non corrisponderebbe all'identikit tracciato dal club etneo per l'eventuale dopo-Pellegrino.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php