Live Sicilia

calciomercato

Tutti gli esuberi del Palermo
Il Vicenza prolunga lo sfoltimento


Articolo letto 4.657 volte

Da Di Gennaro a Milanovic, passando per Lores Varela: i vicentini, ripescati in serie B, possono godere di una proroga sul mercato fino al 15 settembre e hanno messo i tre rosanero nel mirino. Si tenta anche Mantovani, ma la trattativa è difficile.

VOTA
3.3/5
3 voti

PALERMO - Sfoltire la rosa: un imperativo per Franco Ceravolo, direttore del Palermo, che non ha potuto completare l'opera al termine della finestra estiva del calciomercato, ma che potrebbe trovare una soluzione in questi giorni. Una soluzione chiamata Vicenza, grazie alla proroga sul mercato fino al 15 settembre concessa alla squadra veneta per il ripescaggio in serie B. È con i biancorossi che il Palermo sta trattando la cessione di quei calciatori rimasti in rosa, ma in esubero e fuori dai piani di mister Iachini per la stagione 2014/15. Una situazione in cui il Palermo ha già messo in conto di doversi sobbarcare anche parte degli stipendi, viste le condizioni economiche dei vicentini, che non possono certo permettersi contratti pesanti come quelli del Palermo.

Il primo della lista, già praticamente un giocatore del Vicenza, è Davide Di Gennaro. Il trequartista è già sceso in campo in un test infrasettimanale con i biancorossi e per il suo trasferimento manca soltanto l'annuncio ufficiale. Il Palermo avrebbe anche trovato un accordo col club veneto per il pagamento dello stipendio: saranno i rosa ad accollarsi la maggior parte delle spese (circa 400 mila euro), lasciando al Vicenza solo 50 mila euro da pagare al giocatore. Una scelta fatta per evitare di tenere in squadra un giocatore che non potrà trovare spazio negli schemi di Iachini, col quale ha faticato anche in serie B, ma che a livello economico cambia poco per il Palermo.

Tra i due club si parla anche delle possibili cessioni di Milanovic, già al Vicenza nella stagione 2012/13, e di Lores Varela. I due potrebbero anche trasferirsi in prestito al club biancorosso, ma ancora starebbero riflettendo sull'eventualità di un ritorno in serie B. Soprattutto Milanovic, titolare designato all'inizio del ritiro pre-campionato e relegato al ruolo di riserva dopo la partita di Coppa Italia col Modena e l'acquisto di Bamba e Gonzalez. Il Vicenza avrebbe chiesto anche Andrea Mantovani, ma l'operazione in questo caso sembra essere ancora più complessa: oltre allo stipendio del giocatore, tra i più elevati in casa Palermo, sarebbe tutta da verificare la volontà del difensore, che nella passata stagione non seguì i rosa nel torneo cadetto.

Nel caso il Palermo dovesse cedere questi quattro giocatori, resterebbero soltanto due elementi per sfoltire definitivamente la rosa a disposizione di mister Iachini. Se per Della Rocca, però, non sembrano esserci margini di trattativa legati ad una sua cessione o ad una risoluzione contrattuale, si inizia invece ad intravedere uno spiraglio per Salvatore Aronica. Il difensore, fuori lista nella passata stagione e preso in considerazione da Iachini soltanto per gli allenamenti a Boccadifalco, non essendo stato neanche convocato per il ritiro, è in trattativa con la società per rescindere il contratto. Un accordo troppo oneroso per il Palermo, che allontana anche tutte le possibili pretendenti in serie B, incapaci di sostenere una spesa simile.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php