Live Sicilia

serie d

Akragas a caccia della Lega Pro
Tiger e Leonfortese outsiders


Articolo letto 1.919 volte
, Calcio, Serie D
Le siciliane di serie D

Dai biancazzurri di Giancarlo Betta alle matricole Leonfortese e Tiger Brolo sono tanti gli spunti che propone il girone I di serie D per la stagione 2014/2015. Tra le outsider delle siciliane occhio a Sorrento e Agropoli.

VOTA
3/5
1 voto

PALERMO – Serie D si riparte. Dopo un'estate di passione, fra la gioia delle squadre neopromosse mista alla delusione di alcune società per il mancato ripescaggio in Lega Pro, le formazioni siciliane, impegnate nel girone I, sono pronte a sfidardi da domenica 7 settembre in un campionato che si preannuncia combattuto e pieno di sorprese. L'isola, dopo la scomparsa nella scorsa stagione di Ragusa (radiato dal torneo) e Licata, si presenta con un drappello di sei formazioni capitanato dall'Akragas di Giancarlo Betta.

Gli agrigentini, reduci dalla cocente sconfitta nella finale play off per la Lega Pro contro la Correggese del giugno scorso, hanno sperato fino all'ultimo nel ripescaggio nella terza serie nazionale, approfittando della contemporanea risalita in B del Vicenza, ma alla fine il club del presidente Silvio Alessi dovrà ripartire dall'inizio. Lo farà un Pino Rigoli in meno, l'allenatore che l'anno scorso portò i biancazzurri a sfiorare la Lega Pro, ma con un Davide Baiocco in più. L'ex centrocampista di Juventus, Perugia e Catania, con 40 primavere alle spalle, è la ciliegina sulla torta di un mercato d'alto livello che vede l'Akragas sempre tra le favorite alla promozione.

Il calendario, in tal senso, presenta già dalla prima giornata una sorta di scontro diretto tra pretendenti al salto di categoria con il match Agropoli-Akragas. I campani, così come i cugini del Sorrento retrocessi l'anno scorso dalla Seconda Divisione, rappresentano l'outsider della formazione dei 'Giganti'. Dietro queste tre squadre, che partono con i favori del pronostico, troviamo tutta una serie di club che, già da diverse stagioni, milita stabilmente nel campionato di serie D. Parliamo di Hinterreggio, Neapolis, Battipagliese, Comprensorio Montalto e Noto. Quella granata nello specifico, allenata dal nuovo tecnico Fabio di Sole, dopo un campionato di media classifica l'anno precedente punta con decisione alla zona play-off.

Ma le ore 15 di domenica saranno in un certo senso storiche per un gruppo di squadre che per la prima volta disputano proprio il campionato di serie D. È il caso dei messinesi della Tiger Brolo, formazione fondata nel 2003, ma anche delle neopromosse Roccella, Progreditur Marcianise e Nerostellati Frattese. A queste va aggiunta l'ennese Leonfortese ,che vanta un'antica tradizione nei campionati minori, e grazie al proprio mister Gaetano Mirto potrebbe rappresentare la vera e propria mina vagante del campionato.

Il quadro delle siciliane si chiude con Orlandina e Due Torri. Le messinesi, matricole terribili nella passata stagione, potrebbero sorprendere ancora una volta anche se la concorrenza di quest'anno si è fatta più agguerrita. Torrecuso e Nuova Giovese, avversarie nella prima giornata di campionato, saranno un delicato banco di prova per le formazioni allenate da Viktor Pasul'ko, ex ct della Moldavia, e Antonio Venuto.

Qui di seguito il turno completo della prima giornata:

Agropoli-Akragas
Comprensorio Montalto-Leonfortese
Hinterreggio-Neapolis
Nerostellati Frattese-Noto
Nuova Giovese-Due Torri
Orlandina-Torrecuso
Progeditur Marcianise-Sorrento
Rende-Battipagliese
Tiger-Roccella

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php