Live Sicilia

basket

Capo d'Orlando in festa
L'Upea ritrova la serie A


Articolo letto 7.037 volte

Il club messinese ha ricevuto il via libera dalla commissione della Federazione basket per disputare la prossima stagione nella massima serie. Grande soddisfazione per il presidente Sindoni e festa in città che può finalmente partire.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO -  La notizia tanto attesta è finalmente arrivata. L'Orlandina Basket torna in serie A dopo un'assenza di bene sei anni. La Com.Te.C., organo preposto al controlo della domanda d'ammissione della squadra messinese nel massimo campionato nazionale di pallacanestro, ha infatti dato il suo esito positivo nella giornata odierna e dunque i paladini sono stati inseriti fra le magnifiche sedici che a partire dal 12 ottobre prossimo giocheranno il campionato 2014/2015.

I biancazzurri, dopo un mese di passione passato a raccogliere la documentazione giusta da presentare, possono quindi far partire la festa che, in ogni caso, durerà poco visto il poco tempo rimasto per costruire una squadra degna di questo ritrovato palcoscenico. L'Orlandina torna infatti a calcare i parquet della massima serie dopo sei anni grazie al secondo posto conquistato la scorsa stagione in DNA Gold. Sarà il quarto campionato ai massimi livelli per Capo d’Orlando dopo i tre consecutivi dal 2005 al 2008, la storia della squadra della città più piccola dei campionati professionistici tra i giganti della pallacanestro italiana può  dunque ripetersi.

Ovvia la soddisfazione di chi per primo ha creduto ad un'ipotesi di questo tipo, il presidente Enzo Sindoni: "E' una gioia talmente grande da guarire ogni ferita – ha dichiarato a caldo il massimo dirigente dell’Upea  – voglio anzitutto condividerla con mio figlio Giuseppe e con Ciccio Venza che in questi anni non hanno smesso un solo istante di credere e lavorare perché questo giorno arrivasse, e con i tifosi che fanno dei nostri colori, una ragione di vita. L'Orlandina – continua il Presidente – è stata e continuerà ad essere icona ed orgoglio di un territorio che torna al vertice dello sport nazionale con l'umiltà di sempre, consapevole che solo con la coesione e l'impegno di ogni sua componente, potrà affermarsi agli straordinari livelli nuovamente raggiunti. Ringrazio Dio per avermi permesso di mantenere la promessa di riportare Capo d'Orlando in serie A – conclude Sindoni – e Fabio che nel giorno di un triste anniversario, dal cielo ci ha dato la spinta decisiva".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php