Live Sicilia

La delusione

Akragas, niente ripescaggio
Tifosi contro il Comune


Articolo letto 8.575 volte

Ad essere ripescate nella terza categoria dei professionisti del campionato italiano saranno Aversa Normanna, Martina Franca e Torres.

VOTA
0/5
0 voti

akragas, niente ripescaggio, serie d, Agrigento, Agrigento, Sport, Serie D
AGRIGENTO- Svanisce il sogno dell’Akragas di partecipare al prossimo campionato di LegaPro a girone unico. Il consiglio federale ha deciso infatti che ad essere ripescate nella terza categoria dei professionisti del campionato italiano saranno Aversa Normanna, Martina Franca e Torres. Sulla scelta del presidente Mario Macalli ha pesato la questione stadio, L’Esseneto di Agrigento infatti non è a norma e la scelta di far giocare le prime partite casalinghe a Trapani o Caltanissetta non è stata considerata valida dalla federazione. L’Akragas ripartirà allora dal campionato di Serie D con una squadra tutta da rifare dall’allenatore ai giocatori: Andrea Sottil già in ritiro con la squadra a Zafferana Etnea aveva già affermato che non avrebbe guidato i biancazzurri in caso di mancato ripescaggio, si attendono invece la decisione dei vari giocatori.

Amareggiato e pieno di rabbia il presidente Silvio Alessi commenta così la decisione del Consiglio: “È una decisione politica. Dopo tanti sacrifici e tanti soldi spesi non siamo stati presi in considerazione. È un’ingiustizia. Il discorso vale per l’Akragas, ma lo è anche per la Correggese. Domani parlerò con il ds Laneri e cominceremo a programmare la prossima stagione in serie D”. Dopo aver appreso la notizia i tifosi si sono invece scagliati contro il Comune di Agrigento, reo, a parer loro, di non aver sostenuto il progetto del ripescaggio. Domani si conosceranno i nuovi progetti del presidente che ha già in serbo un piano B per ripartire da protagonisti dal campionato di Serie D.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php