Live Sicilia

calcio, serie d

Akragas, attesa per il ripescaggio
Preparazione estiva a rischio


Articolo letto 6.614 volte

La formazione biancazzurra spera nel ripescaggio in B del Novara per liberare un posto in Lega Pro e la conseguente mancata iscrizione della Correggese. Nel frattempo c'è però da organizzare il ritiro precampionato fra mille incognite.

VOTA
0/5
0 voti

akragas, alessi, lega pro, ripescaggio, Agrigento, Agrigento, Sport, Lega Pro
AGRIGENTO - C’è ancora da attendere per la questione ripescaggio in casa Akragas, un’ attesa che si fa spasmodica e che innervosisce i tifosi. Per un solo posto la riunione del Consiglio Federale di ieri ha bloccato l’accesso alla società calcistica di Agrigento alla Serie C: escluse Nocerina, Padova e Viareggio.

L’appuntamento con il ripescaggio però potrebbe essere soltanto rimandato di qualche settimana, per l’Akragas infatti si prospettano due possibilità: se il Novara viene ripescato nel prossimo campionato di Serie B che in questo momento consta di 21 squadre – numero dispari che non piace a tv e Lega – si libererebbe un posto in Serie C; un altro spiraglio arriva anche da casa Correggese, una squadra che ha diritto adesso a chiedere ripescaggio ma che ha un bel po’ di questioni da risolvere per essere conforme ai vincoli dettati dalla Lega. In questa estate rovente per l’Akragas il problema adesso è che la squadra deve partire per il ritiro di preparazione per il prossimo campionato dall’identità ancora celata che verrà scoperta soltanto ad inizio agosto.

Il presidente Silvio Alessi fino ad ora è riuscito a tenere in stand-by numerosi giocatori come Baiocco e l’allenatore Sottil per disputare il campionato di Serie C. Che cosa farà adesso? Bisogna prendere delle decisioni. Alcuni giocatori di certo non staranno ad aspettare e magari si accaseranno in altre società. I prossimi giorni saranno cruciali in casa biancazzurra.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php