Live Sicilia

il mercato del Palermo

Lotta col Genoa per Pavoletti
Si seguono Motta e De Ceglie


Articolo letto 1.397 volte

I rosanero sperano di chiudere con un prestito oneroso dal Sassuolo per l’attaccante ex Varese. Da superare c’è la concorrenza del Genoa di Preziosi che, nel frattempo, si tira indietro per Luca Rigoni. Ceravolo chiede alla Juventus i due esterni De Ceglie e Motta.


calciomercato, ceravolo, iachini, palermo, pavoletti, rigoni, robin quaison, zamparini, Sport
Franco Ceravolo
PALERMO – Giornata frenetica per il mercato a tinte rosanero, nonostante la prima domenica di luglio. Dopo una settimana fitta d’incontri fra il nuovo ds Franco Ceravolo e diversi club per pianificare i primi acquisti del nuovo Palermo targato 2014/2015, la società di viale del Fante non ha infatti smesso di intrecciare rapporti e contattare agenti e direttori sportivi per portare in Sicilia gli elementi giusti per la squadra di Beppe Iachini.

Proprio il tecnico di Ascoli Piceno già dal 12 luglio, primo giorno ufficiale di ritiro a Coccaglio in provincia di Brescia, vorrebbe a disposizione i primi nuovi volti richiesti per intraprendere questa nuova avventura nella massima serie. Ecco perché il primo a varcare la soglia dell’albergo, insieme ai giocatori riconfermati la scorsa stagione, potrebbe essere lo svedese Robin Quaison. Il centrocampista classe ’93 dell’Aik Solna può ormai definirsi un giocatore rosanero in quanto Ceravolo sembra aver trovato l’accordo con la dirigenza scandinava sulla base di una cifra che oscilla intorno ai 2 milioni di euro.

Quaison, ammirato dal presidente Zamparini lo scorso anno in un incontro fra l’Aik e il Malmoe, era stato consigliato da Nicola Salerno, prima che l’ex ds del Cagliari prendesse la strada di Leeds rifiutando l’offerta di venir a lavorare in Sicilia. Adesso per lo ‘Xavi scandivano’, chiamato così per la capacità di Quaison di pescare i propri compagni con passaggi millimetrici, sembra arrivato il momento di doversi confrontare in un campionato molto più difficile e impegnativo rispetto a quello svedese.

Sempre a centrocampo Iachini avrebbe chiesto però anche un altro elemento d’esperienza da affiancare al capitano Edgar Barreto. Dopo Cigarini e Marrone il nome che prende sempre più quota negli ultimi giorni è quello di Luca Rigoni del Chievo Verona. Per il mediano clivense Zamparini avrebbe convinto il collega Preziosi del Genoa a tirarsi fuori dall’asta con la promessa di non creare ostruzionismo per Amorin del Benfica, obiettivo da tempo dei liguri e accostato negli ultimi giorni anche ai rosanero. “La mia situazione è incerta ma ho già avvertito dirigenza e allenatore che vorrei rinnovare col Chievo – così Rigoni a Sky sport –. Al momento ci sono trattative con un paio di squadre ma vorrei proseguire la mia avventura qui”. La palla passa dunque al Chievo che, con il giocatore in scadenza a giugno del 2015, dovrà prendere una decisione.

Saranno giorni decisivi anche per il passaggio di Leonardo Pavoletti dal Sassuolo in Sicilia. La punta livornese, 24 reti nell’ultimo campionato di serie B, dopo essere stato accostato a diverse squadre italiane ed estere sembra ormai vicino ad indossare la maglia rosanero. Il Palermo molto probabilmente chiuderà con gli emiliani, che in attacco sono già coperti, attraverso un prestito oneroso con diritto di riscatto obbligatorio per la stessa società rosanero. Con Pavoletti in rosa Franco Ceravolo potrà concentrarsi su tutte una serie di trattative che serviranno a puntellare il buon gruppo già nelle mani di Iachini. Fra queste quelle che riguardano Paolo De Ceglie e Marco Motta, entrambi di proprietà della Juventus e di rientro dal prestito al Genoa, interessano parecchio proprio l’ex dirigente bianconero che potrebbe far valere i suoi rapporti con la ‘Vecchia Signora’. In questo caso si tratta sulla base di un prestito con riscatto fissato a 4 milioni di euro.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php