Live Sicilia

il mercato del palermo

Zamparini: "Abel può restare"
Obiettivo Amorin dal Benfica


Articolo letto 1.692 volte
amorin, benfica, ceravolo, cigarini, hernandez, iachini, joma, marrone, palermo, pavoletti, rigoni, sponsor, zamparini, Sport, Palermo
Abel Hernandez

Il patron rosanero allontana le voci su una possibile cessione di Abel Hernandez: "Voglio tenerlo perchè penso che l'anno prossimo esploderà". Il ds Ceravolo è alla ricerca di un regista di centrocampista. L'ultimo nome è quello di Ruben Amorin del Benfica. Siglato l'accordo  con la, Joma sarà il nuovo sponsor tecnico per le prossime tre stagioni.


PALERMO - Abel Hernandez sarà ancora un giocatore rosanero, almeno per un'altra stagione. A sgomberare il campo da eventuali dubbi circa la permanenza della 'Joya' nel Palermo ci ha pensato il presidente Maurizio Zamparini: "Penso che resta a Palermo. - ha dichiarato il patron friuliano a Radio Kiss Kiss Napoli - Per lui non abbiamo avuto richieste, poi io voglio tenerlo perché penso che il prossimo anno esploderà". Parole decise e diametralmente opposte a quelle che lo stesso massimo dirigente rosanero aveva pronunciato all'inizio del mondiale e che vedevano la 'Joya' lontana dalla Sicilia. L'opaca prestazione del giocatore classe '90 con il suo Uruguay (solo 38' in campo) sembrano dunque aver convinto a rimanere anche il calciatore: "Il mio agente si sta muovendo – ha dichiarato Hernandez al portale uruguaiano ‘opinarnoesinformar’ -. Vediamo cosa succederà nel prossimo mese. Qualora non ci fosse un’opportunità interessante, continuerò a lottare per il Palermo”.

Con Hernandez ancora a disposizione di Beppe Iachini, e pronto sopratutto a mettersi in mostra senza infortuni anche nella massima serie, la società di viale del Fante proverà a completare il reparto offensivo, già composto da Belotti e Dybala, con l'arrivo di Leornardo Pavoletti. I contatti con il Sassuolo, che ne detiene l'intero cartellino, e lo stesso giocatore sono in pieno fermento e propendono entrambi per un si nei prossimi giorni. La società emiliana, che per Pavoletti ha registrato l'interesse di diverse squadre sia in Italia che all'estero, vorrebbe monetizzare immediatamente anche se in virtù dei buoni rapporti con i rosanero (vedi l'accordo sulla comproprietà dello sloveno Kurtic) si potrebbe accordare per un prestito con diritto di riscatto in favore del Palermo. I prossimi giorni, se non addirittura le prossime ore, saranno decisive per la conclusione della trattativa per l'ex Varese.

Franco Ceravolo intanto è molto attivo sul mercatoalla ricerca di un regista molto più giovane di Enzo Maresca ma con altrettanta esperienza. Dopo i tentativi per Cigarini, che l'Atalanta valuta 10 milioni, Rigoni del Chievo e Luca Marrone, riscattato dalla Juventus e che i bianconeri potrebbero girare in prestito per un anno ai siciliani, l'ex ds di Siena e Guanzhou avrebbe infatti messo gli occhi su Ruben Amorim del Benfica. Per il nazionale portoghese, classe ’85 già inseguito da Genoa e Valencia, il club lusitano avrebbe chiesto 4,5 milioni di euro mentre i rosa pensano ad una cifra minore con bonus per società e calciatore. Sempre a centrocampo il Palermo è vicino all'acquisto dello svedese classe '93 Robin Quaison dell'Aik Solna per una cifra intorno ai 2 milioni di euro.

Novità infine sia dal punto di vista dirigenziale che tecnico. Alessio Cracolici, componente dell’ufficio stampa, sarà il nuovo team manager rosanero, al posto dell'ex Igor Budan e del segretario Salvatore Francoforte, che si occuperà dei rapporti fra squadra, società e stampa. Angelo Baiguera è stato confermato come consigliere delegato mentre Marcello Galli sarà il nuovo direttore operativo con il compito di ottimizzare i costi della società. Confermata poi l’area marketing e comunicazione (Enrico Busto, Simone Carini e Andrea Siracusa) con l'ingresso di Federico Fornaris, così come il segretario generale, Roberto Felicori.

Sul fronte sponsor tecnico Palermo e Joma si legano per tre stagioni calcistiche. Nell’anno del suo ritorno in serie A il club rosanero ha scelto l’azienda spagnola, tra i leader nel settore in campo internazionale, per curare l’abbigliamento tecnico e sportivo delle proprie squadre. Un cambio di passo nelle strategie del club che punta adesso ad una linea giovane e dinamica che possa conquistare i tifosi, entrandone stabilmente nelle case. Traspare entusiasmo nelle parole di Mirko Annibale, Responsabile Italia di Joma: “Sbarchiamo nel Sud dalla porta principale, legandoci al Palermo nell’anno del suo meritato ritorno in A, e da adesso in poi speriamo di scalare insieme la vetta”. La prestigiosa sponsorizzazione con il Palermo lega Joma, a doppio filo, al nostro paese dopo gli accordi con Fiorentina e Brescia mentre all’estero l’azienda di Toledo “veste” - tra le altre - Granada, Getafe, Standard Liegi, Argentinos Juniors e Cluj mentre è stata presente nel Mondiale brasiliano disegnando le maglie dell’Honduras. Nei prossimi giorni, a Palermo, verranno presentate le divise da gioco per la stagione 2014/2015.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php