Live Sicilia

Pallacanestro femminile

Priolo dice addio al basket
Lettera del club a Crocetta


Articolo letto 4.069 volte

Il glorioso club siracusano rischia di sparire per mancanza di risorse economiche. Inviata una lettera al presidente della regione Rosario Crocetta.

VOTA
0/5
0 voti

basket, Priolo, serie a-1, trogylos priolo, Basket, Siracusa, Sport, Siracusa
PRIOLO GARGALLO (SIRACUSA) - Una delle più consolidate e prestigiose società che hanno tenuto alto il nome della Sicilia nel mondo del basket italiano, la Trogylos Basket Priolo, vicina all'addio alle competizioni per mancanza di risorse economiche. E questa mattina la società siracusana ha scritto una lettera al presidente della Regione Rosario Crocetta per informarlo della dolorosa scelta di cessare l'attività dopo 42 anni di vita e 28 ai massimi livelli della pallacanestro italiana. Ecco la lettera del club di Priolo indirizzata al governatore. 

Egregio presidente, con la presente vogliamo evideziarLe il nostro enorme disagio ed amarezza nel dover annunciare la nostra imminente scomparsa. La Trogylos Basket Priolo ha rappresentato e rappresenta per il nostro territorio, Priolo Gargallo – Siracusa – Sicilia, l’espressione più genuina di Sport, Socialità, Aggregazione, Storia e Cultura. Non staremo qui a tediarLa con la descrizione dei risultati ottenuti e le innumerevoli attività svolte in favore del nostro territorio in 42 anni di vita di cui 28 ai massimi vertici della Pallacanestro Nazionale ed Internazionale.

In tutti questi anni non è mai venuto meno il sostegno economico della nostra zona industriale che, come Lei ben sa, è una delle più importanti ed invadenti d’Europa. Negli ultimi 3 anni, purtroppo, questo sostegno è andato gradualmente riducendosi fino a scomparire quasi del tutto. Nella stagione appena trascorsa, grazie ad un impegno anche economico personale dei Dirigenti, si è riusciti a mantenere intatte tutte le attività compreso il prestigioso titolo di A1 che è un vanto per la Sicilia tutta. Ci appare oltremodo inverosimile che tale patrimonio sportivo-umano-sociale fra pochi giorni debba scomparire quando basterebbe un giorno di profitto o di perdita, a loro dire, di uno di questi “colossi industriali” per assicurare le risorse necessarie onde evitare un selvaggio colpo di spugna su una delle pagine sportive più belle della nostra amata isola.

Egregio Presidente, quale rappresentante della nostra più alta carica istituzionale, ci sembrava giusto informarLa prima che questo misfatto venga compiuto. Certi della sua comprovata sensibilità e fattività ci auguriamo che voglia prendere a cuore la nostra vicenda.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php